Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Pronto soccorso, l'anestetista rimane part time

L'ospedale di Acquapendente

  • a
  • a
  • a

Per ora il pronto soccorso dell’ospedale di Acquapendente continuerà ad avere l’anestesista solo a orario ridotto, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20. Nei giorni scorsi il Tar ha respinto la richiesta di sospensiva avanzata da otto comuni del comprensorio (Acquapendente, Bolsena, Gradoli, Grotte di Castro, Latera, Onano, Proceno, San Lorenzo Nuovo) e dalla Comunità montana dell’Alta Tuscia laziale nel ricorso contro la riorganizzazione dell’attività anestesiologica disposta dalla Asl con le note del 19 marzo e del 9 aprile, che ha implementato la terapia intensiva del pronto soccorso di Belcolle. Una soluzione che però ha penalizzato l’Alta Tuscia, stabilendo che i pazienti critici che giungono al plesso ospedaliero di Acquapendente nell’orario rimasto scoperto vengano trasferiti tramite ambulanza o eliambulanza. “La decisione del Tar non pregiudica niente rispetto alla vicenda processuale nel suo complesso – assicura il sindaco Ghinassi – . Il tribunale amministrativo ha motivato la sua decisione collegandola alla fase emergenziale del Covid”.