Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orte, posti di blocco al casello dell'autostrada per impedire ai Tir di passare dentro Narni

Il casello di Orte

Dopo la chiusura del viadotto di Montoro verso Terni

  • a
  • a
  • a

A partire da giovedì mattina (17 giugno) verranno istituiti dei check point al casello autostradale di Orte in direzione nord e sud. Ieri, il sindaco Francesco De Rebotti si è recato di persona insieme agli agenti della questura e della polizia stradale, ai carabinieri, ai vigili urbani ed ai tecnici Anas proprio per organizzare le azioni di controllo per i mezzi. La drastica decisione è arrivata martedì sera dopo un “importante e proficuo incontro tecnico”, come lo ha definito il primo cittadino narnese, voluto e condotto dal questore di Terni “che ringrazio per il supporto garantito alla nostra comunità”, ha aggiunto De Rebotti. Sono stati effettuati tutti i sopralluoghi nei diversi punti dove organizzare una consistente e continuativa mobilitazione nei controlli in particolare dei mezzi pesanti. “Mi aspetto – ha spiegato il sindaco di Narni -  da questa stretta sanzionatoria risultati significativa dopo aver messo a posto percorsi alternativi, segnaletica e ordinanze”.

La segnaletica è infatti comparsa da alcuni giorni, ma come è sotto gli occhi di tutti, in pochi la rispettano, creando file ed ingorghi in tutte le strade del territorio interessate dalla chiusura del viadotto sul Rato. A subirne le conseguenze è soprattutto il piccolo centro abitato di e a Montoro, dove i cittadini sono a dir poco esasperati. Proprio per questo motivo il sindaco da giorni sta tentando in ogni modo di ovviare quanto più possibile al problema. Dopo segnaletica ed ordinanze, l’unica cosa da mettere in atto era quella che mancava. Parliamo appunto dei controlli sul rispetto dei divieti che i camion, sembrano non rispettare. Anche dalle verifiche effettuate dalla Provincia è stato confermato il consistente volume di traffico che persiste lungo le arterie del narnese nonostante l’installazione della segnaletica di divieto di transito per i camion, ad eccezione di quelli per motivi di lavoro. “Speriamo che si risolva il problema – ha tuonato un cittadino di Montoro -  perché qui non si vive più. È pericolosissimo uscire e se non fai segno che ci sono le strisce pedonali né macchine né ‘mostri’ enormi si fermano. Grazie al sindaco per la volontà di risolvere il gravoso problema”.