Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio nel centro di accoglienza immigrati di Orte, interrogatorio fiume per il nigeriano arrestato

Imade Robinson E' accusato di aver accoltellato a morte il connazionale Eugene Moses

  • a
  • a
  • a

Interrogatorio fiume per Imade Robinson, il 21enne nigeriano accusato di aver ucciso il connazionale 34enne Eugene Moses domenica sera nel centro di prima accoglienza di Orte, hotel Carpe diem.

Il 17 giugno, davanti al gip Rita Cialoni, c’è stata l’udienza di convalida del fermo del presunto omicida, assistito dall’avvocato Giuliano Migliorati. La giudice per le indagini preliminari si è riservata di decidere. Erano circa le 21 del 14 giugno scorso quando per futili motivi due nigeriani ospiti della struttura per richiedenti asilo hanno dato vita a una lite conclusasi con una coltellata che ha trafitto e ucciso il 34enne Moses. Il quale da qualche tempo – secondo quanto riportato dall’avvocato Migliorati – aveva promesso “una brutta fine” a Robinson. L’indagine è portata avanti dal pm Franco Pacifici.