Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Parcheggi riservati agli studenti del Buratti, insorgono i residenti

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

In via del Meone e stradine adiacenti, i residenti non ne possono più. Si dicono esasperati e pronti a far valere ad ogni costo i loro diritti. Sott'accusa la mancanza di posti auto, o meglio: il divieto di parcheggiare ai bordi della strada, di mattina, al fine di lasciare campo libero agli studenti del liceo classico Buratti, che altrimenti non potrebbero lasciare sotto la scuola motocicli e minimacchine. In buona sostanza, sono una decina i posti che il Comune ha riservato, tra le 8 e le 13.30, ai ragazzi, tutto spazio ovviamente sottratto a chi nella zona vive e lavora. Il problema comunque non è di oggi, ma negli ultimi tempi, a sentire i residenti, viene percepito di più a causa della progressiva diminuzione di posti auto che ha interessato per vari motivi tutta la zona a nord di piazza Fontana Grande.  (Servizio completo sul Corriere di Viterbo in edicola il 6 aprile 2016 o sull'edicola digitale)