Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Moto contro auto: due morti

n.m.
  • a
  • a
  • a

Uno schianto, intorno alle 16,30 di sabato, ha spezzato la vita di due persone: Antonio Fabiani, conosciuto come Tonino, un tuscanese di 60 anni, sposato e padre di due figlie; e un martano di 43, Tiziano Strada, orfano di padre, che lascia la madre e una sorella. L'incidente, avvenuto al chilometro 3,590 della strada Dogana, nel comune di Tuscania, non ha lasciato scampo a entrambi. I due, secondo la ricostruzione dei carabinieri, viaggiavano nella stessa direzione: da Tuscania verso Montalto. Fabiani, al volante della sua Opel Corsa bianca, stava stava svoltando, per andare a riprendere l'anziana madre nel suo podere di Montebello. Aveva appena messo la freccia, e stava girando. Strada, in sella a una moto Honda Cbr, sopraggiungendo, con la visuale ostruita dall'auto che stava superando, si è spostato sulla corsia di sorpasso, finendo per colpire come un bolide la Opel Corsa. I soccorsi, portati immediatamente (a coordinarli, il 118, con l'impiego dell'elicottero sanitario di Elitaliana), non hanno potuto nulla per i due uomini. I rilievi, eseguiti dai carabinieri della stazione di Tuscania, guidati dal maresciallo Semeraro, con l'ausilio della radiomobile, hanno fatto luce sulla dinamica dell'incidente. I corpi (le salme, dopo il nulla osta del pubblico ministero Tucci, sono state portate dall'agenzia Campanari a Viterbo) saranno sottoposte, domani a ricognizione esterna. I mezzi, come è prassi, sono stati posti sotto sequestro.“Una persona squisita - così descrive Fabiani un amico. - Mandava avanti l'azienda agricola di Valentini, quelli che avevano anche - ricorda - un agriturismo sulla strada per Montalto. Era il ‘capoccia' dell'azienda, gestiva un po' tutto. Aveva un podere a Montebello. Anni fa, gli era morta una sorella giovane (non aveva nemmeno trent'anni), per un'ambulanza, sembra, arrivata in ritardo. C'era stato anche, all'epoca, un consiglio comunale straordinario. Lo incontravo tutti i giorno, al bar. Una bravissima persona”.