Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Botte dopo un giro di birra non pagato, sette a processo

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Quel giro di birra non pagato proprio quando i camerieri si preparavano per chiudere scatenò l'inferno in quel locale di Vetralla gestito da un bengalese. Una rissa tra tre dipendenti del ristorante, un loro amico e tre avventori algerini. Per sedare la rissa, con tavoli e sedie che volavano nel locale, quel 28 febbraio del 2014 intervennero i carabinieri. Alla fine tutti – quattro bengalesi e tre algerini – furono denunciati per rissa. Il processo è in corso davanti al giudice monocratico Silvia Mattei. Ieri è stato ascoltato il titolare, anche lui bengalese, che ha raccontato la versione fornita dai suoi dipendenti. “Quei tre avevano ordinato un secondo giro di birre e non volevano pagare. Subito dopo iniziarono a lanciare tavolini e sedie”. La sentenza è prevista per la prossima udienza fissata il 15 novembre.