Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I Dear Jack non dimenticano le loro radici: "Grazie Tarquinia!"

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

Dear Jack al settimo posto a Sanremo. “Questa esperienza è stata esplosiva ed emozionante. Ora pensiamo all'album e al tour. Intanto grazie a tutti voi sappiamo che ci avete sempre sostenuti con il cuore e da domani inizia un nuovo percorso”. Parole di grande entusiasmo quella di Alessio Bernabei, frontman del gruppo, che sui social network ha voluto ringraziare tutti i suoi sostenitori. GUARDA tutte le foto dei Dear Jack al Festival di  Sanremo “La mia vittoria è stata quando ho messo piede in quel magico palco accompagnato dai big della musica italiana con i quali sono cresciuto. In un anno ho visto la vetta di una montagna, ho visto il cielo, ho visto lo spazio, ho visto i pianeti. Direi che possiamo benissimo essere soddisfatti di tutto questo sogno dove noi stiamo dentro. I Dear Jack da ora sono pronti per stare al top e rimanerci, cominciando a raggiungere il primo posto delle classifiche per il nostro secondo album. Io voglio ringraziare tutti i fans che vivono per noi e dire loro che anche noi siamo sempre lì e vi amiamo da tutte le parti. Ringraziamento speciale al sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola che era in platea all'Ariston a sostenere i suoi concittadini come tutti i tarquiniesi (anche per i tarquiniesi che non lo fanno grazie comunque), grazie alla mia famiglia che ha contribuito a realizzare questo sogno... E un grazie alla musica, l'unica cosa che mi mantiene vivo su questa terra! Un abbraccio”. Nella serata conclusiva presente in platea all'Ariston anche il sindaco Mazzola che al momento della lettura della classifica ha twittato il proprio stato d'animo. “Comunque vincitori! Grazie per le emozioni fatte vivere a Tarquinia!”. Il loro nuovo album, "Domani è un altro film (Seconda parte)", a pochissimi giorni dalla sua uscita è comunque già ai vertici della classifica di iTunes, il loro pezzo “Il mondo esplode tranne noi” è tra i più passati alla radio. Molto apprezzata anche la cover di “Io che amo solo te”, un successo di Sergio Endrigo del 1962. Commozione e complimenti arrivano da Claudia, figlia del noto cantautore, che dal suo profilo facebook si complimenta con i Dear Jack sottolineando “Ora francamente mi sono stufata di vedere scritta aria fritta di continuo... ogni volta che esce una cover di papà, molti di voi di affermano che cantata da lui è un'altra cosa, che non vi piace l'arrangiamento o l'interpretazione.... a me pare ovvio che cantata dall'autore sia un'altra cosa ma sono infinitamente grata a tutti coloro che continuano a ricordarlo incidendo le sue canzoni!! A me l'interpretazione dei Dear Jack è piaciuta moltissimo. Mi sono commossa, Dear Jack braviiiiii”. Fabrizio Ercolani