Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbese-Pontedera, probabili formazioni e orario. Esordio per Punzi

  • a
  • a
  • a

Cinque giorni per cercare di ottenere quello che non è riuscito a chi lo ha preceduto. Cinque giorni per trasmettere alla Viterbese la capacità di invertire la rotta e cominciare la risalita verso la salvezza. Ha avuto a disposizione solo cinque giorni Francesco Punzi, da lunedì scorso nuovo allenatore della Viterbese dopo gli esoneri di Alessandro Dal Canto e Giuseppe Raffaele, per lavorare con i gialloblu in vista della delicatissima gara di oggi pomeriggio, sabato 13 novembre (ore 14,30), al “Rocchi” contro il Pontedera, prima di due gare casalinghe da cui passa buona parte della stagione dei leoni. Per Punzi si tratta della prima volta tra i professionisti, ma giura che l’emozione non gli giocherà brutti scherzi. “La vivo con tranquillità, è un percorso iniziato quindici anni fa, un pizzico di emozione c’è ma la concentrazione settimanale ha permesso di dominarla – dice nella conferenza pre gara -. Domani (oggi, ndr) la Viterbese avrà bisogno che tutti siamo pronti e concentrati sul nostro obiettivo. Ce la viviamo con l’entusiasmo della prima volta, sperando che questo pizzico di entusiasmo possa essere contagioso per il morale dei ragazzi”.  Al di là della tattica, infatti, Punzi ha lavorato soprattutto sull’aspetto emotivo della Viterbese, a cui chiedere di essere bella da guardare nonostante fino ad oggi la tecnica, neanche sempre espressa, sia servita a molto poco in realtà. Ma il nuovo allenatore gialloblu, che ha lasciato la Primavera3 per salire in prima squadra, ha anche effettuato un importante cambio di modulo, con il ritorno al 4-3-3, dando spazio al tridente pesante formato da Volpicelli, Volpe e Murilo, con l’inserimento di Errico nei tre di centrocampo dove non ci sarà però Megelaitis, impegnato con la nazionale lituana. 

 


Il gruppo ha voglia di invertire il trend, ha lavorato con grandissimo impegno. Abbiamo cercato di far allenare i ragazzi al massimo dell’intensità, trasmettendo loro autostima e sicurezza perché è fondamentale già da domani (oggi, ndr) che la squadra torni a fare una prestazione di livello e i risultati – spiega Punzi -. Questo è un gruppo che ha qualità individuali importanti, giocatori determinanti, dobbiamo essere propositivi mantenendo gli equilibri. Non credo agli episodi, positivi o negativi, perché se a lungo andare gli episodi sono sempre negativi è questione di mancanze e non di sfortuna. Bisogna lavorare per invertire il trend”.
“E’ giusto che interpretiamo le partite non con lo spirito di chi deve esclusivamente fare battaglia o alzare il tono agonistico della gara per migliorare la posizione di classifica – conclude -, ma con lo spirito di chi gioca per cercare di esaltare le proprie qualità. Le abbiamo, dobbiamo essere bravi a metterle in campo: ci sono momenti della gara in cui si lotta e si è sporchi nel gioco, ma non si deve mai dimenticare di fare partita e di avere il possesso della palla per non snaturarci a causa delle preoccupazioni dettate dalla classifica. Alla classifica ci pensiamo al 95’”. 

 

 

PROBABILI FORMAZIONI

VITERBESE (4-3-3) Daga; Fracassini, D’Ambrosio, Martinelli, Urso; Calcagni, Iuliano, Errico; Volpicelli, Volpe, Murilo A disposizione: Bisogno, Marenco, Pavlev, Ricchi, Van Der Velden, Adopo, Alberico, Foglia, Zanon, Capanni, Simonelli Allenatore: Punzi

PONTEDERA (3-4-1-2) Sposito; Matteucci, Espeche, Bakayoko; Perretta, Barba, Catanese, Milani; Benedetti; Mattioli, Magnaghi. A disposizione: Angeletti, D’Antonio, Shiba, Regoli, Marinelli, Parodi, Bardini, Benericetti, De Ioannon. Allenatore: Maraia