Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma-Sassuolo, probabili formazioni e dove vederla in tv. Calafiori titolare, ballottaggio Zaniolo-Carles Perez

  • a
  • a
  • a

Roma-Sassuolo allo stadio Olimpico domenica 12 settembre alle 20.30. La Roma di Mourinho, che ha vinto le prime 4 gare ufficiali tra campionato e Conference League, sfida i neroverdi di mister Dionisi. Non ci sarà Vina tornato dagli impegni in Sudamerica con la nazionale uruguaiana solo sabato mattina. Per il resto tutti disponibili ad eccezione di Spinazzola. Lo Special One lascia parto fino all'ultimo il ballottaggio tra Zaniolo e Carles Perez per un posto sulla trequarti alle spalle di Abraham. Occasione dal primo minuto per Calafiori al posto di Vina.
"Zaniolo? La società è stata cauta e lui ha aspettato il momento giusto con maturità. Aveva una ’cicatrice emozionalè, si è allenato bene nel precampionato e ora ha completamente dimenticato il problema che aveva. Sta bene". Lo ha detto Josè  Mourinho soffermandosi su Nicolò Zaniolo, che cerca continuità dopo il lungo stop che l’ha costretto a saltare la scorsa stagione. L’allenatore portoghese è soddisfatto del suo lavoro: "Chi mi ha parlato di Zaniolo, mi ha raccontato della poca maturità e della poca responsabilità. Posso solo dire il contrario: il rosso contro la Fiorentina non era stupido, ma di un giocatore che voleva fare una transizione negativa per la squadra. Si sente bene"."Mancini, Pellegrini, Smalling e Zaniolo stanno tutti bene. L’unico indisponibile è Vina che è arrivato un’ora fa". Queste le parole di Josè  Mourinho alla vigilia di Roma-Sassuolo, match della terza giornata di Serie A. Niente turn over contro i neroverdi: "Non ci ho pensato ancora, la mia mente è proiettata al Sassuolo. Ma domani non ci sarà turn over, giocheranno i migliori. Ma se gioca Carles Perez, non è turn over, è una semplice opzione in più. Riserva di Karsdorp? Oltre a Reynolds, c’è anche Ibanez". Se Mancini e Pellegrini sembrano essere pronti dal 1’, il dubbio più grande riguarda Zaniolo. Mourinho in conferenza stampa ha speso belle parole per Carles Perez ("Se gioca, non è turn over, sta tornando quello del Barcellona") e lo spagnolo potrebbe ricevere una nuova chance dal 1’ dopo la bella prova contro la Salernitana. Mkhitaryan e Abraham completeranno il reparto. Cristante e Veretout sono gli intoccabili a centrocampo mentre in difesa si va verso l’esordio dal 1’ di Calafiori con Ibanez, Mancini e Karsdorp.

 

 

Le buone prove con Verona e Sampdoria sono alle spalle, Alessio Dionisi azzera il suo Sassuolo in vista della gara di Roma, che all’Olimpico proverà a conquistare la terza vittoria di fila di questo inizio di stagione. "Affrontiamo un avversario forte - spiega il tecnico del Sassuolo - ma con la convinzione di poter fare una buona prestazione. Sono contento anche del fatto che abbiamo ben 9 nazionali in rosa, non solo i 3 italiani. Sono tutti rientrati il prima possibile e si sono messi a disposizione, del resto anche la Roma non ha avuto per due settimane l’intero organico per preparare la partita. Da venerdì ci siamo allenati al completo. La Roma è diversa da quella dello scorso anno e ha grandi qualità individuali, lo abbiamo visto già nelle prime giornate, ma anche noi le abbiamo e non abbiamo intenzione di essere vittime sacrificali, pur se sfavoriti sul campo". Per Dionisi che è al debutto in A sarà una sfida speciale con Josè 
Mourinho, la prima volta in assoluto contro il tecnico portoghese.

 

 

Queste le probabili formazioni Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Calafiori; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Abraham. Allenatore: Mourinho Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Maxime Lopez, Frattesi; Berardi, Djuricic, Boga; Raspadori. Allenatore: Dionisi. Tv: Ore 20,30 Dazn.