Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mourinho vuole sfidare il Monterosi. Capponi: "Amichevole con la Roma? Non ora, ma la faremo"

  • a
  • a
  • a

Il Monterosi sbarca tra i grandi e arriva la telefonata di Josè Mourinho neo allenatore della Roma. Lo Special One, secondo quanto ha riferito il presidente biancorosso Luciano Capponi all'AdnKronos, lo avrebbe contattato di persona per cercare di organizzare un'amichevole con la squadra viterbese. "Fare un’amichevole con la Roma o la Lazio? Ci ha pensato la Roma, abbiamo avuto un invito direttamente da Mourinho in persona, ma voleva giocare il 15 luglio e noi iniziamo la preparazione il 21 luglio, non era possibile ma la faremo sicuramente". Lo ha detto Luciano Capponi, presidente del  Monterosi, dalla prossima stagione in Lega Pro, all’Adnkronos. Il patron del club biancorosso non ha nascosto la sua fede giallorossa: "Sono stato tanto tifoso della Roma, anche se ora me ne sono un pò distaccato".

 

Monterosi si prepara a vivere la sua prima, storica stagione nel campionato di Serie C, ma il presidente del club che prenderà il nome di  Monterosi Tuscia football club e giocherà a Rocchi di Viterbo, Luciano Capponi, guarda molto più lontano. "Siamo partiti dalla terza categoria ma ho un obbiettivo ancora più grande: non ha senso non arrivare in Serie A", ha raccontato Capponi che è regista e autore sia di cinema che di teatro e televisione.

 

 

"La squadra prenderà il nome di Monterosi Tuscia football club, perché da sempre lavoro sul territorio, e l’idea è quella di unire le società della Tuscia in un’unica squadra, con un grande progetto, quello di cominciare a costruire un grande centro sportivo a Sutri, con l’approvazione di Vittorio Sgarbi, con uno stadio inizialmente da 15mila posti per arrivare in Serie A". Il club biancorosso ha stravinto l’ultimo campionato di Serie D trascinando il paese del viterbese in una nuova dimensione anche grazie al lavoro del direttore generale Fabrizio Lucchesi. "Galeotta fu la vicinanza di casa, è nato tutto per caso, io mi sono innamorato di lui e lui di me. Posso garantire che negli ultimi mesi ha ricevuto tantissime offerte, anche dalla serie A, ma mi ha detto 'voglio fare questa avventura insieme a te', e di questo lo ringrazio. Del resto l’inserimento nel professionismo è un salto mortale triplo, la macchina burocratica è infernale".