Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, Mourihno arriverà a fine giugno. Claudio Ranieri: "I tifosi impazziranno per lui"

  • a
  • a
  • a

A Roma sale sempre di più la febbre per l'arrivo di Josè Mourihno. Dopo il clamoroso annuncio del suo ingaggio il 4 maggio ora i tifosi attendono di sapere la data dello sbarco nella Capitale dello Special One. A Fiumicino ci si attende un'accoglienza delle grandi occasioni, come avvenne per Falcao nel 1980 o, solo qualche anno fa,m nel 2015 per Dzeko. Tuttavia da settimane si parla di un grande evento per presentare il nuovo allenatore. Dan e Ryan Friedkin vogliono fare le cose in grande. Difficile pensare a una presentazione allo Stadio Olimpico come avvenne giusto 21 anni fa, il 6 giugno del 2000, per Omar Gabriel Batistuta. L'incognita delle norme anti Covid impedisce di pensare uno scenario del genere.

Ma la grande festa ci sarà. O almeno, stando a quanto filtra dal club giallorosso, i Friedkin la vogliono. Nei giorni scorsi si era parlato di un evento alle Terme di Caracalla con maxischermi in tutti i maggiori quartieri di Roma per evitare maxi assembramenti nella zona dove avverrà la presentazione. Ma nulla è stato ufficializzato. forse si sta prendendo tempo per capire quale sarà l'evoluzione della curva dei contagi e magari organizzare tutto quando le regole saranno meno restrittive. In ogni caso a fine giugno Mourihno dovrebbe essere a Roma, al massimo i primi di luglio. Insomma, appena finito l'Europeo.

 

Intanto per lo Special One arriva un endorsement di quelli pesanti. Quello di Claudio Ranieri, allenatore romanista nel cuore dei tifosi giallorossi, ha parlato con toni entusiastici dell'arrivo di Mourihno sulla panchina della Roma. La Roma sua duellò fino alla fino alla fine per lo scudetto nell'anno del triplete dell'Inter. In passato tra i due allenatori c'è stato qualche screzio. Ma oggi Ranieri assicura che è tutto alle spalle; "Siamo amici". "Ricordate quando fui esonerato dal Leicester? Mourinho si presentò in conferenza stampa con la felpa con le mie iniziali, fu una cosa speciale. Farà sicuramente bene alla Roma, si tratta di un condottiero di popoli e i romanisti impazziranno per lui", ha detto il tecnico di Trastevere che ha aggiunto: "I Friedkin hanno fatto una grandissima operazione per la prossima stagione, hanno preso uno dei migliori al mondo in poche ore, senza che nessuno sapesse. Ora la città tornerà al centro del dibattito mondiale e poi sono convinto che Mou farà bene, è un mago della tattica, sa fare il suo mestiere, con i romanisti poi..".