Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lazio caos tamponi. La Procura di Avellino smentisce le indiscrezioni sui risultati delle controanalisi

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Si arricchisce di un nuovo capitolo il giallo dei tamponi in casa biancoceleste. Nella notte del 10 novembre l'Ansa aveva dato notizia che la perizia disposta dalla Procura di Avellino sui reperti sequestrati nei giorni scorsi avevano confermato la negatività di Immobile Leiva, mentre per Strakosha l'esito era stato di positività. Come si ricorderà i tamponi sono quelli dello studio Diagnostica Futura di Avellino al quale si rivolge la Lazio per le analisi di giocatori e staff. Venerdì alla vigilia della partita con la Juventus i tre giocatori erano risultati positivi dopo le analisi al Campus Biomedico di Roma. Ma i tamponi processati dallo studio di Avellino avevano invece dato esito negativo per tutto il gruppo squadra. Alla fine i tre sono stati fermati dalla Asl che ha imposto la quarantena. 
Sono scattate le inchieste a livello sportivo e penale. La Procura di Avellino indaga sull'operato dello studio del capoluogo irpino ed ha disposto delle controanalisi da effettuarsi all'ospedale Moscati. Come detto si era diffusa la notizia di un primo esito. tuttavia la Procura ha smentito. Non ci sono risultati sui 95 tamponi dei giocatori della Lazio sequestrati. Il lavoro del consulente, ha detto sempre all'Ansa il procuratore Vincenzo D'Onofrio, è ancora in corso.