Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lazio, caso Covid. La Procura di Avellino analizzerà di nuovo i tamponi, le ipotesi di reato

  • a
  • a
  • a

I tamponi della Lazio analizzati dal laboratorio Futura Diagnostica di Avellino saranno di nuovo processati su ordine della Procura del capoluogo irpino. La notizia è stata lanciata da Gazzetta.it che da giorni sta seguendo il caso degli accertamenti sui protocolli Covid a Formello.
La società biancoceleste si è affidata al laboratorio di Avellino per analizzare i tamponi e nelle ultime due settimane spesso i risultati sono entrati in collisione con quelli della Uefa prima e del Campus biomedico di Roma poi. Venerdì da Avellino erano risultati negativi i tamponi del gruppo squadra ma subito dopo la Asl ha imposto la quarantena a Stakosha, Leiva e Immobile che invece avevano avuto un esito di positività dalle altre analisi.
Ne è scaturita un'inchiesta della Procura Federale e una della Procura della Repubblica di Avellino. La giustizia sportiva si è mossa mandando degli ispettori a Formello e convocando il medico sociale della Lazio, Ivo Pulcini, cardiologo di 76 anni nato a Monterosi con forti radici a Villa Pulcini, che nella mattina del 9 novembre doveva essere ascoltato. L'audizione è saltata perché il medico ha chiesto un rinvio per motivi di salute.
Ma c'è anche la giustizia ordinaria che sta facendo il suo corso. La Procura di Avellino ha fatto sequestrare il materiale presente nel laboratorio utilizzato dalla Lazio per procedere a nuove analisi, domani 10 novembre, all'ospedale Moscati. Per ora è indagato solo il presidente del Cda della struttura sanitaria. Saranno processati i tamponi raccolti venerdì alla vigilia della partita con la Juventus.