Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, atletica in lutto: morto il professore Irnerio Condurelli

  • a
  • a
  • a

Lutto per l’atletica italiana. Se n’è andato a 87 anni Irnerio Condurelli, tra i personaggi più importanti della storia sportiva della città di Viterbo e stimato tecnico di atletica leggera, figura di riferimento per la Tuscia e per l’intero movimento del Lazio da quando ha iniziato la sua opera di educatore e di allenatore nella seconda metà degli anni ‘50. Atleta nei salti e nella velocità in età giovanile, nella sua lunga carriera da professore ha avvicinato intere generazioni di ragazzi e ragazze all’atletica trasmettendo loro passione, rispetto e umanità, la stessa passione che ha tramandato anche alla figlia Monica e ai nipoti Eleonora e Ludwig, da sempre impegnati nel campo scuola locale. Amico e compagno di studi di Carlo Vittori, tra la fine degli anni ‘60 e l’inizio degli anni ’70 “Rino” Condurelli è stato anche allenatore della nazionale italiana juniores come responsabile della velocità, accompagnando Pietro Mennea nella sua prima avventura azzurra da junior. Ha promosso i valori dello sport anche come dirigente, ricoprendo per tre mandati il ruolo di presidente provinciale FIDAL Viterbo e guidando per quattro mandati il CONI provinciale. Alla famiglia vanno le condoglianze del presidente FIDAL Alfio Giomi, del presidente onorario Gianni Gola, del Consiglio federale e di tutta l’atletica italiana.