Crisi Roma, Fonseca: "La pressione è solo una scusa, battiamo il Gent in Europa League"

EUROPA LEAGUE

Crisi Roma, Fonseca: "La pressione è solo una scusa, battiamo il Gent in Europa League"

19.02.2020 - 17:05

0

Roma in crisi, Fonseca non cerca alibi. "La pressione a Roma è una scusa". L'allenatore parla del momento nero dei giallorossi alla vigilia della partita casalinga contro i belgi del Gent (giovedì 20 febbraio ore 21) gara d'andata dei sedicesimi di finale di Europa League.  In conferenza stampa si sono presentati il tecnico Paulo Fonseca e il difensore inglese Chris Smalling.

Queste le risposte dell'allenatore.

In vista della gara di domani la preoccupa di più il Gent o il momento attuale della Roma?
"Sono preoccupato solo di quello che dobbiamo fare per vincere la partita, devo dire che abbiamo avuto una buona settimana di lavoro. E' vero che abbiamo una partita con una squadra molto forte, ma devo dire che questa settimana abbiamo segnali che la squadra sta meglio e si è preparata per giocare contro questa forte squadra".
Se oggi legge i giornali si parla di confronti tra lei e la squadra?
"Non è vero, con i giocatori abbiamo una buona relazione, come abbiamo avuto sempre. Adesso è più facile inventare cose di spogliatoio, oppure problemi tra giocatori, allenatore e società e penso che non è giusto. Stiamo qui lavorando in maniera onesta, non abbiamo voglia di nascondere qualche cosa. Stiamo qui in maniera aperta a lavorare, parlando di tutti i problemi. Penso non è giusto quando si inventano cose come questa".
Quando la sua squadra ha giocato bene, di solito ha giocato molto bene il trequartista, ultimamente abbiamo visto Lorenzo Pellegrini un po' in ombra, come sta anche dal punto di vista fisico perché si è letto sui giornali di qualche strascico dell'infortunio al piede.
"Ho parlato con Pellegrini e non c'è nessun problema per questo infortunio, il problema è il momento della squadra e penso che Lorenzo ha accusato più la responsabilità di questo momento. Penso che deve essere equilibrato e giocare con tranquillità, senza questa voglia di dimostrare che dobbiamo cambiare velocemente. No, dobbiamo essere tutti equilibrati in questo momento. Lorenzo deve essere tranquillo perché ha dimostrato di essere un grandissimo giocatore, un grande uomo".
Notizie di Diawara? Si è letto che potrebbe tornare a giocare nonostante il menisco non sia completamente guarito e di un'ipotesi di operazione a fine stagione.
"Siamo molto ottimisti. Diawara ha iniziato ad allenarsi con noi due giorni fa, i segnali sono molto positivi, periamo che continui a migliorare. Ho parlato con lui dopo l'allenamento mi ha detto che sta molto meglio, senza dolore, questo è importante. Vediamo i prossimi giorni ma siamo molto ottimisti".
Al di là del valore intrinseco dell'Europa League, questa potrebbe essere anche un'ancora di salvataggio, una porta di servizio per arrivare in Champions. In questi giorni che segnali ha avuto? La squadra si rende conto che questa coppa è una strada per arrivare a quello che è un vostro obiettivo, quello di poter tornare in Champions League?
"Noi abbiamo due possibilità, continuiamo a credere che è possibile accedere anche in campionato. Penso che in questo momento è molto importante recuperare la squadra, senza creare qualsiasi tipo di pressione. Non possiamo pensare di vincere qualcosa se non torniamo ad essere la squadra di qualche tempo fa. Il nostro compito è tornare ad essere una squadra fiduciosa che crede che è possibile vincere le partite.Pensare a vincere domani questa difficile partita con fiducia".
Nella sua breve carriera è stato un allenatore vincente. A parte la parentesi al Porto, ha vinto al Braga, ha vinto in Ucraina con una squadra che era la Juventus di quel Paese. Oggi come gestisce la pressione che si avverte a Roma quando le cose non vanno bene, qui ci sono stati allenatori di grande esperienza come Spalletti, Luis Enrique, Ranieri che si sono dimessi in un momento di grande pressione per la mancanza di risultati. Lei come gestisce questa situazione di pressione, di delusione dell'ambiente?
"Ho parlato con il mio assistente di questo. Qui a Roma si crea una negatività che non capisco. La prima cosa che ho sentito quando ho parlato con molte persone di Roma la prima cosa che mi è stata detta è: 'A Roma è molto difficile'. Se un allenatore non vuole avere pressioni non può allenare una squadra come la Roma, non puoi allenare una grande squadra in Europa, perché la pressione esiste per tutte le squadre. Per me questo non è un problema. Qui diventa una scusa, invece è come per le altre squadre quando non si vince".
Prima della partita con l'Atalanta aveva detto che serviva ancora un po' di tempo per vedere Carlos Perez dal primo minuto, quella di domani è la partita giusta per vederlo titolare? Con l'assenza di Bruno Peres giocherà sicuramente Santon a destra in difesa?
"Per la situazione di Bruno Peres vediamo domani, se giocherà Santon o altri giocatori. Posso dire che Carlos Perez giocherà domani".

Per approfondire leggi anche: L'Atalanta vince in rimonta


L'ultima volta che la Roma ha subito zero gol è stato contro il Parma e quel giorno giocavate con la difesa a tre.E' una cosa alla quale state pensando per ritrovare equilibrio e magari forza in difesa o se quella volta è stato un caso e dunque state provando a ritrovarvi con il solito modulo.
"Penso che possiamo giocare con tre difensori. Dipende dalla partita, non voglio dire se accadrà domani, ma non c'è problema a schierare tre difensori. Ma penso che in questo momento non è importante il modulo, ma è la forma di difendere".
La sua Roma viene criticata a volte per la spregiudicatezza, in realtà gli ultimi gol li prende a difesa schierata o da palla inattiva, a Bergamo prende due gol con la difesa ben messa dentro l'area di rigore. Ma nel corso dei mesi la Roma è meno efficace sia quando c'è da difendere che quando c'è da attaccare da situazioni come quelle, cioè da calcio d'angolo o da fallo laterale a ridosso dell'area. Va trovato un nuovo sistema oppure i ragazzi non fanno quanto lei chiede?
"Non è normale. Penso che è un problema di concentrazione, la squadra è meno tranquilla".
Tatticamente lei punte a imporre il suo gioco, contro il Bologna e l'Atalanta questo si è visto di meno. Le ultime prestazioni sono in linea con il suo credo tattico?
"Sappiamo che non è facile giocare contro l'Atalanta e tatticamente la squadra non ha sbagliato. Abbiamo sbagliato in occasione di palle ferme, in dettagli.Non mi ricordo di molte squadre che hanno giocato con l'Atalanta non concedendo molte occasioni".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Conte: “Quando si difende il Paese non si fanno calcoli. La storia è con noi”

Conte: “Quando si difende il Paese non si fanno calcoli. La storia è con noi”

(Agenzia Vista) Roma, 06 aprile 2020 Conte: “Quando si difende il Paese non si fanno calcoli. La storia è con noi” “Quando si difende il Paese non si fanno calcoli. La storia è con noi” queste le parole del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante la conferenza da Palazzo Chigi Facebook Conte Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Conte: “No al Mes, si agli Eurobond. Sono la giusta soluzione”

Conte: “No al Mes, si agli Eurobond. Sono la giusta soluzione”

(Agenzia Vista) Roma, 06 aprile 2020 Conte: “No al Mes, si agli Eurobond. Sono la giusta soluzione” “No al Mes, si agli Eurobond. Sono la giusta soluzione” queste le parole del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante la conferenza da Palazzo Chigi Facebook Conte Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Coronavirus, Gualtieri: "Mobilitate risorse per 750 miliardi"

Coronavirus, Gualtieri: "Mobilitate risorse per 750 miliardi"

(Agenzia Vista) Roma, 06 aprile 2020 Coronavirus, Gualtieri: "Mobilitate risorse per 750 miliardi" “Mobilitati complessivamente 750 mld tra questo decreto e quello di Marzo ” queste le parole del ministro dell’economia, Roberto Gualtieri, durante la diretta da palazzo Chigi. Facebook Conte Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Dl imprese, Gualtieri: "In campo 200 mld garanzie fino al 90%"

Dl imprese, Gualtieri: "In campo 200 mld garanzie fino al 90%"

(Agenzia Vista) Roma, 06 aprile 2020 Dl imprese, Gualtieri: "In campo 200 mld garanzie fino al 90%" “Mettiamo in campo 200 mld di garanzie per prestiti garantiti da Stato” queste le parole del ministro dell’economia, Roberto Gualtieri, durante la diretta da palazzo Chigi. Facebook Conte Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Coronavirus, Cliomakeup vicina al parto: "Forse torno a New York, qui in Virginia sono senza assicurazione"

CORONAVIRUS

Cliomakeup vicina al parto: "Forse torno a New York, qui senza assicurazione"

Cliomakeup, la famosa youtuber che si occupa di trucco con i suoi tutorial, è ormai vicinissima al parto. Clio Zammatteo, il suo vero nome, è infatti incinta della seconda ...

06.04.2020

Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti aggredito da spacciatori a colpi di bottiglie. Salvato dai carabinieri

Televisione

Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti aggredito da spacciatori a colpi di bottiglie. Salvato dai carabinieri

Striscia la Notizia: Vittorio Brumotti aggredito con un fitto lancio di bottiglie da un gruppo di spacciatori. Sono dovuti intervenire i carabinieri per salvarlo. I militari ...

06.04.2020

L'ultima di Luis Sal, la pasta alla carbonara cucinata con i piedi. Il video diventa subito virale

Social

L'ultima di Luis Sal, la pasta alla carbonara cucinata con i piedi. Il video diventa subito virale

L'ultima di Luis Sal? Un video in cui cucina la carbonara con i piedi. Lo youtuber ha pubblicato il filmato che è immediatamente diventato virale: quasi un milione e 500mila ...

06.04.2020