Il 40% dei rifiuti riciclabili finisce ancora in discarica

sostenibilita

Il 40% dei rifiuti riciclabili finisce ancora in discarica

E’ quanto emerge da una ricerca OnePoll per DS Smith

19.05.2020 - 11:45

0

Roma, 19 mag. - (Adnkronos) - Nonostante i progressi degli ultimi anni, gli italiani continuano ad avere difficoltà a svolgere correttamente la raccolta differenziata. E’ quanto emerge da una ricerca demoscopica svolta da OnePoll per Ds Smith, leader mondiale nelle soluzioni di packaging sostenibile. Secondo la ricerca, oltre due terzi degli italiani (73%) non è sempre a conoscenza di quali rifiuti possano essere effettivamente riciclati. Il 40% del campione, inoltre, ammette di aver gettato del materiale riciclabile nell’indifferenziato, generando un danno potenziale, dovuto al mancato riciclo, pari a circa 390 milioni di euro ogni anno.

Per questo, Ds Smith ha lanciato, in collaborazione con la Ellen MacArthur Foundation, alcune regole per il design circolare che possano aiutare le imprese a progettare imballaggi che possano essere conferiti in maniera più immediata dai consumatori nel contenitore corretto. “C’è un innegabile desiderio di contribuire alla salvaguardia dell’ambiente da parte dei consumatori, anche attraverso il riciclo” ha dichiarato Stefano Rossi, packaging ceo di Ds Smith.

“Il problema è che ancora oggi molti imballaggi non sono riciclabili, e le persone sono spesso confuse su cosa possa essere effettivamente avviato a seconda vita. Abbiamo deciso di stilare i nostri principi di Design Circolare per contribuire alla soluzione di questo problema, aiutando le imprese a intercettare i bisogni dei consumatori. Con questi principi, possiamo creare imballaggi adatti all’economia circolare, favorendo il riciclo e eliminando sprechi e inquinamento. Inoltre, rendiamo più chiara l’informazione sugli imballaggi per aiutare i consumatori a riciclare sempre di più”.

La ricerca evidenzia che due terzi (65,5%) dei consumatori getta un rifiuto nell’indifferenziato quando non è sicuro del contenitore corretto, adottando un atteggiamento di estrema prudenza. Solo un italiano su 4 (25%) ha invece ammesso di non aver differenziato nell’ultimo mese un rifiuto che potesse essere riciclato; più numerosi invece (36%) i connazionali che adottano questo comportamento su scala più sporadica. La motivazione di questo comportamento è l’assenza di informazioni chiare in etichetta (45%), la presenza di imballaggi composti da più materiali (poliaccoppiati, 33%) e la contaminazione con altri tipi di rifiuti (23%).

Secondo DS Smith, questo fenomeno, chiamato “riciclo prudente”, impedisce il riciclo di circa 9,1 milioni di tonnellate di rifiuti ogni anno. Al contrario, il 17,8% degli italiani differenzia rifiuti che non sa se potranno essere riciclati, e Il 46% afferma di averlo fatto almeno una volta. Tra le motivazioni, la convinzione nel voler riciclare il rifiuto (41%), anche se non materialmente possibile, la disattenzione (33%) e la mancata informazione sul corretto conferimento (29%). Il 60% del campione ha anche affermato di aver differenziato almeno una volta rifiuti con residui di cibo o bevande, che compromettono il corretto avvio a riciclo.

Questi due fenomeni hanno in realtà una radice comune: la mancanza di informazioni chiare sugli imballaggi in merito al conferimento dei rifiuti. Il 54% degli italiani afferma che gli imballaggi non riportano informazioni dettagliate in merito al conferimento, mentre il 40% ne denuncia addirittura l’assenza. Tocca invece un numero minoritario di rispondenti la mancanza, o l’assenza, di informazioni sulla raccolta differenziata da parte delle società di raccolta (rispettivamente al 15% e al 12% dei casi).

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

2 giugno, volontaria della Croce Rossa parla di fronte a Mattarella e si commuove

2 giugno, volontaria della Croce Rossa parla di fronte a Mattarella e si commuove

(Agenzia Vista) Roma, 02 giugno 2020 2 giugno, volontaria della Croce Rossa parla di fronte a Mattarella e si commuove Il tenente della Croce Rossa Giovanna Boffelli si è commossa salutando a nome di tutto il volontariato di Codogno il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel municipio della città lombarda, durante le celebrazioni della Festa della Repubblica. / Quirinale Fonte: Agenzia ...

 
Tensione a Milano tra centri sociali e Polizia alla manifestazione del centro destra

Tensione a Milano tra centri sociali e Polizia alla manifestazione del centro destra

(Agenzia Vista) Milano, 02 giugno 2020 Tensione a Milano tra centri sociali e Polizia alla manifestazione del centro destra Si è svolta in piazza Duomo la manifestazione organizzata dal centro destra per protestare contro le politiche del Governo. Una dozzina di giovani manifestanti dei centri sociali voleva entrare nella piazza del Duomo per affiggere dei cartelli. La Polizia, in tenuta anti ...

 
2 Giugno, ecco come gli italiani vivono la Festa della Repubblica quest'anno

2 Giugno, ecco come gli italiani vivono la Festa della Repubblica quest'anno

(Agenzia Vista) Roma, 02 giugno 2020 2 Giugno, ecco come gli italiani vedono la Festa della Repubblica quest'anno In occasione della Festa della Repubblica gli italiani non rinunciano a una passeggiata su via dei Fori Imperiali, dove ogni 2 Giugno si tiene la parata militare che quest'anno non si è potuta fare a causa dell'emergenza covid. Ecco come gli italiani vedono la Festa del 2 Giugno in ...

 
Le Scuderie del Quirinale riaprono con la grande mostra dedicata a Raffaello

Le Scuderie del Quirinale riaprono con la grande mostra dedicata a Raffaello

(Agenzia Vista) Roma, 02 giugno 2020 Le Scuderie del Quirinale riaprono con la grande mostra dedicata a Raffaello Le Scuderie del Quirinale riaprono le porte della mostra“Raffaello.1520-1483” che resterà visitabile fino al 30 agosto 2020. Garantite le visite in sicurezza, potranno accedere alla mostra 6 persone ogni 5 minuti, obbligatoria la prenotazione. Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
Stasera in tv 2 giugno il film "Nella valle della violenza" con Ethan Hawke e John Travolta

TELEVISIONE

Stasera in tv 2 giugno il film "Nella valle della violenza" con Ethan Hawke e John Travolta

Stasera in tv 2 giugno va in onda il film "Nella valle della violenza" (Iris, ore 21). Pellicola del 2016, statunitense, regia di Ti West, nel cast ci sono Ethan Hawke, John ...

02.06.2020

Stasera in tv 2 giugno c'è "Una notte con la regina". Appuntamento su Rai Movie

TELEVISIONE

Stasera in tv 2 giugno c'è "Una notte con la regina". Appuntamento su Rai Movie

Stasera in tv 2 giugno il film "Una notte con la regina" (Rai Movie, ore 21,10). Pellicola britannica del 2015, regia di Julian Jarrold, nel cast ci sono Sarah Gadon, Emily ...

02.06.2020

Stasera in tv 2 giugno va in onda "Prima di lunedì" con Vincenzo Salemme, Martina Stella e Sandra Milo

TELEVISIONE

Stasera in tv 2 giugno va in onda "Prima di lunedì" con Vincenzo Salemme, Martina Stella e Sandra Milo

Stasera in tv 2 giugno va in onda il film "Prima di lunedì" (Rai 2 ore 21,20). Commedia italiana del 2016, regia di Massimo Cappelli, nel cast ci sono Vincenzo Salemme, Fabio ...

02.06.2020