Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Sgarbi attacca il Movimento 5 Stelle: "Sono morti" | Video

  • a
  • a
  • a

Vittorio Sgarbi torna ad attaccare sui social il Movimento 5 Stelle. "Ormai sono morti", dice in un video che ha pubblicato sulla sua pagina Facebook nella mattinata del 24 febbraio. "Possiamo serenamente dire che non c'è più alcuna ragione perché una persona libera, una persona che è contro il potere voti 5 Stelle, il partito è finito per sempre: "Possono rimanere quattro sopravvissuti che faranno il loro Club", dice il parlamentare e sindaco di Sutri che martedì scorso ha ufficializzato la sua candidatura a primo cittadino di Roma a capo della lista Rinascimento.

 

Ma perché secondo Sgarbi è finito il Movimento? "Perché tu non puoi cambiare continuamente posizione e pensare che chi ti ha seguito ti seguirà mentre tu dimostri solo il tuo opportunismo. Hanno fatto un governo con la Lega e odiavano la Lega, hanno fatto un governo con il Pd e odiavano il Pd, il partito di Bibbiano, hanno fatto un governo con Renzi e odiavano Renzi". "Una volta fatti questi governi uno dice che è il momento dell'opposizione. No, arriva Draghi e stanno con Draghi e sono tornati ancora con la Lega. Ma una cosa nei principi di Di Maio e di Grillo sembrava impossibile, fare un governo con Forza Italia. Hanno detto sempre mai con Forza Italia e oggi sono con gli azzurri".

 

 

"Un partito non può essere totalmente senza faccia, fare sempre il contrario di quello che ha detto", ha continuato il critico d'arte. Poi Sgarbi ricorda la memorabile scena alla Camera, nel 2013, quando l'allora deputato Alessandro Di Battista criticava Roberto Speranza per aver votato con gli azzurri. "Ora sono con Forza Italia, sono al governo insieme, negli stessi banchi dell'esecutivo siedono Di Maio, Brunetta e la Gelmini", ripete Sgarbi per poi concludere "In realtà i 5 Stelle non sono niente, sono morti, chi vota 5 Stelle vota il nulla, non c'è più nulla. Hanno fatto tutto e il contrario di tutto. Addio".