Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Sgarbi al neo ministro Garavaglia: "Spero che mandi in vacanza Speranza"

  • a
  • a
  • a

Vittorio Sgarbi continua a prendere di misura il ministro della salute Roberto Speranza. "Spero che Garavaglia lo mandi in vacanza", ha scritto il critico d'arte, parlamentare e sindaco di Sutri in un post che ha pubblicato nella sera del 13 dicembre sul suo profilo Facebook. Sgarbi dopo che è stata ufficializzata la lista dei ministri non è stato tenero con le scelte di Draghi bollando come una copia del governo Conte quello che sarà guidato dall'ex numero uno della Bce.

Ma uno dei bersagli preferiti del parlamentare resta il ministro della salute confermato da Draghi. Nei mesi scorsi Sgarbi lo ha criticato più volte rispetto alle misure anti contagio che sono state imposte durante il primo lockdown e, soprattutto, durante la seconda ondata. E' stata criticata a più riprese la scelta di lasciare chiusi teatri, cinema, musei e impianti sciistici. Tanto che Sgarbi durante le festività natalizie si è fatto filmare mentre praticava sci di fondo ad Assiago per chiedere la riapertura degli impianti di discesa chiusi per mesi.

Nei giorni scorsi Sgarbi ha partecipato al doppio giro di consultazioni per la formazione del governo con la delegazione di "Noi con l'Italia". In entrambi i casi è stato suo malgrado protagonista di gustosi siparietti. Nel primo incontro a Montecitorio è stato "ripreso" da Draghi mentre maneggiava uno smartphone ("Mi stai riprendendo?", gli ha detto Draghi), al termine del secondo incontro invece è stato nominato come "premier incaricato" da Lupi di Noi con l'Italia. Sgarbi inizialmente aveva espresso parlore di apprezzamento per la squadra. Ma la lista dei ministri non lo ha soddisfatto. "Guardo con indulgenza e speranza soltanto i ministri della Lega, in particolare Massimo Garavaglia, sperando che nelle sue funzioni di ministro del Turismo mandi in vacanza il collega Speranza che, come turista, non farebbe alcun male", ha scritto su Facebook.