Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Ecco il nono assessoreè il professor Vannini

default_image

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Sembrava aver rinunciato all'annuncio poi, verso la fine della seduta del Consiglio comunale, il sindaco Leonardo Michelini ha annunciato la nuova giunta. La novità è la nomina di un nono assessore. Il primo cittadino ha scelto un esterno, il professore universitario Andrea Vannini, al quale è stata affidata, tra le altre, la spinosa delega dei rifiuti. L'annuncio è arrivato dopo una movimentata riunione di maggioranza. Verifica terminata? “Per me sì”, sentenzia Michelini, ma già in Consiglio si è aperta un'altra crepa con Goffredo Taborri (Ncd) pronto a mollare la maggioranza perché la sua forza politica non è stata presa in considerazione per la nomina della nona poltrona in giunta. Tensioni, più o meno sotterranee, che avevano spinto più di qualcuno a sperare a una marcia indietro del sindaco, visto che per ora c'è solo l'annuncio. Ma è lo stesso Michelini a spegnere ogni speranza: “Mercoledì mattina firmerò i decreti di nomina, per me la verifica finisce qui, avevo ritirato le deleghe per riconsegnarle solo dopo pochi giorni”.  Perché un altro assessore esterno e perché il nono assessore? “Stiamo parlando - spiega Michelini - di una personalità di primissimo piano. Il professor Vannini è un professore dell'Università della Tuscia il cui valore è riconosciuto a livello internazionale, credo che avere la sue competenze a disposizione dell'amministrazione è un grande passo avanti per questo Comune”. L'altra novità della nuova giunta è lo scambio di deleghe tra Raffaella Saraconi e Alvaro Ricci. La prima prende il centro storico e l'urbanistica, al secondo i lavori pubblici. “Non sono del tutto sorpreso - commenta Ricci - perché leggevo i giornali, tuttavia le decisioni del sindaco le ho apprese solo oggi. Prendo atto, sono un amministratore che si mette sempre a disposizione. Mi dispiace lasciare alcune deleghe, ma il sindaco avrà avuto i suoi buoni motivi”. Alla luce delle novità annunciate dal sindaco la nuova giunta è così composta: Luisa Ciambella tiene Bilancio, Patrimonio e Polizia locale, oltre ad essere confermata vicesindaco, Alessandra Zucchi resta agli Affari amministrativi, Giacomo Barelli allo sviluppo economico e Tusciaexpo, Antonio Delli Iaconi, Termalismo e Grandi eventi, Raffaella Valeri alla Pubblica Istruzione e Agricoltura, Alvaro Ricci ai Lavori Pubblici, Fabrizio Fersini resta ai Servizi Sociali e Raffaella Saraconi all'Urbanistica, Centro Storico e Verde. Il nuovo assessore Andrea Vannini si occuperà, oltre che di rifiuti e igiene urbana, di Ambiente, Illuminazione e Servizi Cimiteriali.