Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Gli assessori non possono pensare solo ai loro settori"

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Nuovo giro di consultazioni per il sindaco Giovanni Arena, alle prese con le richieste di spesa degli assessori a fronte di una situazione di cassa che non permette troppi margini di manovra. C'è da approvare una variazione di bilancio, resasi necessaria per i maggiori oneri (non previsti) derivanti dalla gestione degli impianti sportivi, ma la giunta è spaccata. Soprattutto, sono scesi sul piede di guerra i Fratelli d'Italia, a cui sono state bloccate alcune delibere per eventi da realizzare in questi ultimi due mesi dell'anno. Con quei soldi ci sono infatti da pagare bollette per quasi 150 mila euro inerenti la piscina e lo stadio. IL COMUNE BLOCCA LE SPESE (leggi qui) Arena è fiducioso, ma non nasconde i problemi: “Manca una visione d'insieme. Tutti si ostinano a guardare al proprio settore senza rendersi conto che le cose si fanno insieme per il bene della città. Ci sono questioni urgenti da affrontare, il vero problema è questo: bisogna rendersene conto. In ogni caso, rivedrò gli assessori e ci rivedremo con il ragioniere generale. Cercheremo per quanto possibile di non scontentare nessuno. E' passato un anno e mezzo dall'insediamento dell'amministrazione e senz'altro è arrivato il momento di marciare tutti all'unisono e non ordine sparso come spesso è accaduto finora”. LITI IN GIUNTA SUL BILANCIO (leggi qui) Ma quali sono i reali motivi che hanno mandato Fratelli d'Italia in rotta di collisione con il resto dell'esecutivo? Si scopre, ad esempio, che l'assessore Marco De Carolis rivendica circa 20 mila euro in più per il Teatro dell'Unione e altri 25 mila per pagare la pubblicità del Natale viterbese. Un costo, quest'ultimo, aggiuntivo rispetto allo scorso anno, quando a farsi carico della comunicazione fu Fondazione Caffeina. Il clima è molto teso e da parte di molti, all'interno della maggioranza, si rinfaccia a Fratelli d'Italia una certa propensione a non badare a spese quando si tratta di organizzare iniziative sicuramente meritevoli, ma comunque meno urgenti di altre. Un esempio: nessuno aveva messo in cantiere durante la stesura del bilancio di previsione i 50 mila euro spesi per il concerto di Simone Cristicchi sotto Santa Rosa dall'assessorato alla cultura.