Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La protesta dei lavoratori della Maico

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Prosegue da giovedì scorso il fermo dei lavoratori della Maico di Orte nonostante l'azienda abbia operato il pagamento della mensilità di giugno. Agostini, Canepuccia e  Nicoletti –rispettivamente Segretario Generale della Filca Lazio Nord , Segretario della Feneal Uil di Viterbo Rieti e funzionario della Fillea   Viterbo -  esprimono cauta  soddisfazione  per il primo esito della mobilitazione. "Non siamo ancora soddisfatti, attendiamo un segnale forte da parte dell'azienda- spiega Agostini  -che preveda il pagamento degli arretrati scaduti a seguito dell'accordo sul versamento dei fondi di previdenza complementare e a questo punto anche  il pagamento della mensilità di luglio  ormai in scadenza per giovedì 10 , solo così i lavoratori riacquisirebbero fiducia e riprenderebbero con il solito impegno le attività lavorative- abbiamo  incontrato i responsabili della questura per organizzare una manifestazione di fronte ai cancelli dell'impresa prevista per giovedì prossimo dalle 10 alle 12,con la speranza che vengano date risposte concrete in maniera da consentire il proseguimento dell'attività lavorativa di una fabbrica importantissima per il tessuto sociale della nostra provincia".