Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paolini: "Nessun rimpasto"

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Non si placano le reazioni alla notizia di questi ultimi giorni circa un possibile rimpasto della giunta comunale. Un cambio di assessori che vedrebbe la sostituzione di Fabio Notazio con il capogruppo di maggioranza in consiglio comunale Sandro Leonardi. Voci e rumors insistenti che sembrano siano state prese per buone. A questo proposito, arriva il chiarimento del sindaco Massimo Paolini. “Non sono disposto ad accettare che vengano diffuse notizie sull'amministrazione comunale e sulla giunta in base a dicerie e chiacchiere – precisa -. Quanto si afferma sul rimpasto della giunta, con addirittura la sostituzione dell'assessore Notazio con Leonardi, è del tutto priva di fondamento. La libertà di espressione non ha nulla a che vedere con la diffusione di notizie basate sulle voci”. Insomma, per il primo cittadino, quando si parla di amministrazione bisogna stare alla larga dal “gossip o dal pettegolezzo”. E sull'attuale giunta di governo della città precisa: “La giunta non ha cambiato fisionomia. Nessuno è stato sostituito e ogni assessore è rimasto e rimarrà al suo posto all'insegna della consapevolezza e dell'impegno profuso nell'attuazione del programma elettorale. La maggioranza, inoltre, è coesa e arriveremo al 2021 senza deludere le aspettative dei cittadini, aldilà della volontà di alcune persone che intendono minare la solidità dell'amministrazione Paolini”. Ricorda, poi che l'incarico come assessore è stato assegnato in base al consenso decretato dalla popolazione, ai voti personali e non a quelli ottenuti dal partito di riferimento. “Abbiamo intrapreso un percorso amministrativo - aggiunge Paolini - che porteremo avanti nella sua completezza, mantenendo ciò che abbiamo promesso in campagna elettorale e non ci faremo distrarre da chi diffonde dicerie per minare la solidità della maggioranza. Mi sento fiero di quello che stiamo facendo con senso di responsabilità e serietà”.  Notazio, da parte sua, chiarisce: “Non ho mai dubitato nella fiducia dal sindaco Massimo Paolini fin dal primo giorno di amministrazione. Mi ha affidato le sue deleghe”. E infine conclude: “Nessun dubbio nemmeno sul capo gruppo di maggioranza Sandro Leonardi”.