Maltempo nel Litorale,  sono stati stimati i danni dell'alluvione di novembre: persi 10 milioni di euro

VITERBO

Maltempo nel Litorale, sono stati stimati i danni dell'alluvione di novembre: persi 10 milioni di euro

12.03.2020 - 14:48

0

Maltempo, stimati i danni dell'alluvione che ha devastato il litorale a novembre: oltre dieci milioni di euro. Di questi, 7 milioni e 661mila sono quelli subiti dalle coltivazioni, mentre la parte restante (2 milioni e 820mila) riguarda le strutture agricole, le infrastrutture rurali e le opere di bonifica.

A quattro mesi dalle piogge alluvionali che lo scorso novembre misero in ginocchio il litorale viterbese e una parte del suo entroterra, con fiumi che esondarono e allagamenti, la Regione Lazio attraverso i tecnici dell’Ada (Area decentrata agricoltura) è arrivata a un calcolo preciso della perdita economica subita dal territorio. Un’area dalle dimensioni enormi che comprende i comuni di Tarquinia, Montalto di Castro, Tuscania, Canino e Monteromano. Il bilancio, come si prevedeva, è pesantissimo.

I dati sono contenuti nella delibera di giunta approvata il 20 febbraio con la quale si chiede al Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali di riconoscere l’eccezionalità dei danni causati dall’avversità atmosferica. Ma eventuali contributi pubblici, spiega sempre la Regione, serviranno a coprire solo una parte della somma totale. Resteranno fuori, infatti, i danni alle coltivazioni per i quali in caso di piogge alluvionali il piano di gestione rischi prevede l’obbligatorietà dell’assicurazione. Un discorso, questo, che riguarda principalmente Tarquinia, dove il valore delle coltivazioni spazzate via dalla furia del maltempo (in particolare cavoli, finocchio ed erbai) ammonta a 7 milioni e 508mila euro.

Che si sia trattato di un evento eccezionale lo si capisce “dall’analisi delle misurazioni meteorologiche”, dice il documento della Regione. “Infatti – prosegue - la quantità di pioggia caduta nel periodo dell’evento rispetto alle medie decennali storiche (2009-2018) è superiore di circa 3-4 volte. Anche dal punto di vista dei valori massimi di piovosità giornaliera nelle stesse decadi, si è registrato il primato o il secondo valore massimo sulla stessa base decennale”.

La delibera fornisce una fotografia dei danni comune per comune. Quelli “alle produzioni vegetali si sono accertati a Tarquinia, in quanto in questo territorio al momento dell’evento erano presenti numerose ed estese colture a pieno campo. Ortaggi e seminativi sono rimasti allagati per settimane, con insorgenza di fisiopatie e fitopatie quali asfissia e marciumi radicali, che hanno compromesso la vitalità delle piante e buona parte della produzione in atto o prossima alla produzione”.

A Tuscania, invece, “si sono rilevati ingenti danni solo alle infrastrutture rurali: erosioni dei fondi delle strade vicinali sia sterrate che in asfalto, dissesti, crepe e buche; invasione delle strade da parte di fango, inerti e detriti; smottamento di terrapieni e sponde stradali, di ponticelli di collegamento e attraversamento; occlusione dei canali laterali di scolo con fango e detriti; guasti ad acquedotti ed altre opere pubbliche”.

I danni più significativi che si sono verificati sul territorio di Montalto hanno riguardato soprattutto la frazione di Pescia Romana, dove sono concentrate le attività in serra. Le continue piogge e l’esondazione di corsi d’acqua (il fiume Fiora e i fossi Chiarone, Tafone, Margherita, Marzola, Percossa, Casalaccio) hanno provocato la distruzione parziale o totale delle strutture e la formazione di depositi di fango e detriti; nei terreni e aree aziendali, invece, si sono verificati fenomeni di erosione, intasamento dei canali di scolo, compattamento del suolo, accumulo di detriti, dissesti franosi, abbattimento di recinzioni. Infine, ma non per questo meno grave, la perdita di ovini e scorte varie, macchine e attrezzature.

“Analogamente ai comuni di Tarquinia e Tuscania, anche nel territorio di Monte Romano si sono registrati ingenti danni alle infrastrutture rurali, con principale coinvolgimento della viabilità”. Mentre a Canino i danni più significativi hanno riguardato invece “una limitata area agricola prospiciente il fiume Fiora, ove la piena del corso d’acqua è ripetutamente fuoriuscita dall’alveo ed invaso interi campi”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

P.iva di tutta Italia protesta a Milano malgrado la pioggia, il servizio

P.iva di tutta Italia protesta a Milano malgrado la pioggia, il servizio

(Agenzia Vista) Milano, 04 giugno 2020 P.iva di tutta Italia protesta a Milano malgrado la pioggia, il servizio Continua la protesta davanti all'Arco della Pace a Milano per le p.iva di tutta Italia, che si sono riunite nonostante la pioggia per ottenere risposte dal governo. Courtesy Telelombardia Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Hong Kong simbolo del rapporto sui diritti umani di Amnesty 2019

Hong Kong simbolo del rapporto sui diritti umani di Amnesty 2019

Roma, 4 giu. (askanews) - Il 2019 è stato un anno di straordinario attivismo di piazza e di un'altrettanta intensa repressione. Dal Cile all'Iran, da Hong Kong all'Iraq, dall'Egitto all'Ecuador, dal Sudan al Libano una moltitudine di persone, soprattutto giovani, si sono messe di traverso alle politiche ingiuste dei loro governi, andando incontro a violente repressioni. È il quadro delineato dal ...

 
Sulle "Montagne russe" con la musica del rapper Random

Sulle "Montagne russe" con la musica del rapper Random

Milano, 4 giu. (askanews) - Giovanissimo ma determinato, il rapper italiano Random, classe 2001, conta circa 100 milioni di stream su Spotify e oltre 30 milioni di visualizzazioni su Youtube e ora esce con "Montagne russe" il suo primo Ep che contiene il singolo doppio platino "Chiasso". "Montagne russe racchiude un anno di carriera e di emozioni che abbiamo provato. Si chiamo Montagne russe ...

 
Uomini e Donne, torna Alessandro Graziani. E in studio c'è Parpiglia che lo incalza su Serena Enardu

TELEVISIONE

Video Uomini e Donne, torna Alessandro, Parpiglia lo incalza su Serena

Durante la puntata di giovedì 4 giugno di Uomini e Donne, non sono mancati i colpi di scena. La competizione tra Sammy e Davide per Giovanna continua e si aggiunge una terza ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno la quinta stagione di "Che Dio ci aiuti" con Elena Sofia Ricci

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno la quinta stagione di "Che Dio ci aiuti" con Elena Sofia Ricci

Stasera in tv 4 giugno prime due puntate della quinta stagione di "Che Dio ci aiuti" (su Rai 1 a partire dalle 21,25) con Elena Sofia Ricci nei panni di suor Angela.  Primo ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno "Escape Plan 2 - Ritorno all'inferno" con Sylvester Stallone

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno "Escape Plan 2 - Ritorno all'inferno" con Sylvester Stallone

Stasera in tv 4 giugno appuntamento con "Escape Plan 2 - Ritorno all'inferno". Pellicola del 2018, regia di Steven Mille, nel cast anche Sylvester Stallone e Dave Bautista. ...

04.06.2020