Caci pronto a tornare con i sindaci no Talete

Sergio Caci

MONTALTO DI CASTRO

Caci pronto a tornare con i sindaci no Talete

23.09.2019 - 15:10

0

Il commissario può attendere. Il Tar del Lazio congela temporaneamente il trasferimento forzoso del servizio idrico in otto dei trenta comuni viterbesi rimasti finora fuori da Talete. Il tribunale amministrativo ha infatti riconosciuto la sussistenza dei requisiti di estrema urgenza concedendo la sospensiva a Farnese e a Bagnoregio, ma a breve arriveranno analoghi provvedimenti anche per gli altri sei paesi che avevano presentato di recente un ricorso contro l’arrivo del commissario ad acta: Fabrica di Roma, Grotte di Castro, Monte Romano, Proceno, Ronciglione e Villa San Giovanni in Tuscia.
“Una prima battaglia storica vinta – commenta il sindaco bagnorese Luca Profili -. Con cautela attendiamo fiduciosi la Camera di consiglio, che si riunirà nella seconda metà di ottobre. L’impostazione di questo nostro ricorso punta molto sul fatto che la realtà di Talete è in contraddizione con lo spirito della legge Galli. L’Ato unico era stato disegnato per generare economie di scala e risparmi per i cittadini ma i fatti prospettano esattamente il contrario”. Proiezioni appositamente realizzate parlano infatti di bollette dell’acqua che si andrebbero a triplicare rispetto alla situazione attuale proprio nel caso bagnorese.
Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, ricordiamo, aveva applicato i poteri sostitutivi nei confronti di questi otto comuni il 15 marzo scorso, nominando il commissario Enrico Mascioli dopo anni di avvertimenti e minacce, e dopo che i ricorsi presentati nel corso degli anni dai sindaci del fronte no-Talete erano stati respinti prima dal Tar e poi dal Consiglio di Stato.
Undici degli altri comuni “ribelli” (Bassano in Teverina, Castiglione in Teverina, Cellere, Civitella d’Agliano, Gallese, Ischia di Castro, Lubriano, Montalto di Castro, Onano, Orte, Tuscania, Bassano Romano, Capodimonte, Gradoli, Latera, Vasanello e Vitorchiano), di fronte a un pronunciamento inappellabile e a un commissariamento ormai prossimo anche per loro, avevano scelto la via della conciliazione, deliberando un cronoprogramma concordato con la Regione Lazio che prevedeva la cessione “pacifica” del servizio idrico a Talete nel giro di qualche anno. “Ci è sembrata l’unica strada, a parte forse la disobbedienza civile, di fronte a una sentenza inappelabile del Consiglio di Stato”, spiega il sindaco di Montalto Sergio Caci, che però alla luce della sospensiva ora concessa ai colleghi più irriducibili sembra avere qualche ripensamento.
Il Tar si esprimerà comunque nel merito del ricorso solo il 15 ottobre, ma per Caci questa sospensiva rappresenta già comunque un segnale.
Un segnale che rinvigorisce l’ampio partito contrario a Talete e gli “ultimi giapponesi”, come qualcuno ha ribattezzato gli otto agguerriti sindaci, i quali non ne vogliono proprio sapere di cedere i propri acquedotti temendo - forse non a torto - un servizio più scadente a fronte di tariffe sensibilmente più alte.
In prima linea c’è il primo cittadino di Fabrica di Roma, Mario Scarnati, che, per non farsi mancare nulla, di ricorsi al Tar contro il commissario ad acta ne ha presentati addirittura due: uno insieme ai sette colleghi, un altro, in maniera autonoma, tramite l’avvocato Mizzelli. Anche per quest’ultimo i giudici amministrativi hanno concesso la sospensiva del diktat regionale.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Roma nessuna paura, ma i commercianti temono calo di turisti

A Roma nessuna paura, ma i commercianti temono calo di turisti

Roma, 28 feb. (askanews) - Dal Colosseo alla Fontana di Trevi i turisti si godono il sole di Roma, mascherine anti-coronavirus se ne vedono poche, ma i commercianti sono preoccupati per il calo di presenze nella Capitale. Come questo cameriere di un locale del centro, intervistato da France Presse: "È diminuito, metà forse anche più di metà. Si sperava di lavorare un po' di più, ora si lavora un ...

 
Video Nonnina di 84 anni mette a segno un colpo di golf perfetto e vince un'auto ultimo modello
La curiosità

Video Nonnina di 84 anni mette a segno un colpo di golf perfetto e vince un'auto ultimo modello

Un colpo di golf tecnicamente perfetto. E' quello messo a segno da una donna di 84 anni negli Stati Uniti, durante l'intervallo di una partita di basket tra college del Missisipi e Alabama. Mary Ann Wakefield ha vissuto così il suo momento di gloria, che è stato anche immortalato in un video, partecipando al "Putt for a Car Challeng". Non solo. La nonnina si è anche portata a casa una Nissan ...

 
Gualtieri: "Vogliamo lanciare messaggio di fiducia, l'Italia va avanti"

Gualtieri: "Vogliamo lanciare messaggio di fiducia, l'Italia va avanti"

(Agenzia Vista) Roma, 28 febbraio 2020 Gualtieri vogliamo lanciare messaggio di fiducia, l'Italia va avanti "Con questo decreto economico vogliamo lanciare un messaggio di fiducia: l'Italia può ripartire. Auspichiamo un largo sostgno in Parlamento al decreto" così il Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri intervenuto ad un banchetto di Italia Viva a sostegno della sua candidatura per le ...

 
Masterchef 9, i profili dei 4 finalisti del cooking show di Sky Uno

in tv

Masterchef 9, i profili dei 4 finalisti del cooking show di Sky Uno

Quattro pretendenti e una poltrona, quella di Masterchef 9 che vale 100 mila euro e la possibilità di pubblicare il proprio primo ibro di ricette. E' questo l'obiettivo del ...

28.02.2020

Grande Fratello vip, 4 presunta bestemmia di Denver: i fan di Clizia chiedono la squalifica

Denver, qui con Adriana Volpe

Reality

Grande Fratello vip, 4 presunta bestemmia di Denver: i fan di Clizia chiedono la squalifica

Grande Fratello vip 4, si infiamma la polemica in queste ore prima di una nuova puntata su Canale5 del reality. Su Twitter infatti, sono apparsi alcuni post che accusano ...

28.02.2020

Masterchef 9, ecco chi sono i 4 finalisti della nona edizione del cooking show

in tv

Masterchef 9, ecco chi sono i 4 finalisti della nona edizione del cooking show di Sky Uno

Semifinale vietata ai deboli di cuore nella cucina di Masterchef 9, dove al termine di quattro sfide ad altissima tensione sono stati designati i quattro finalisti del ...

28.02.2020