Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Percorso, formazione professionalizzante per educatori sociali e sanitari. Sede aggregata dell'Università Pontificia Salesiana

Contenuto sponsorizzato

  • a
  • a
  • a

La crescita che deriva dall’offerta didattica universitaria e post è importante. Dal 1995 progetto uomo la eroga

La modalità full immersion permette di calarsi in toto nella realtà educativa appendendo molto meglio

La formazione è importante per crescere, e questo concetto vale tanto per quella universitaria quanto per  quella post-universitaria. Dal 1995, anno della sua fondazione, l’Istituto Universitario Progetto Uomo (Ipu) ha colto pienamente il ruolo cruciale della formazione accademica, mettendo a disposizione dei propri studenti campus attrezzati per la residenzialità e la vita in comune, come quello della sede aggregata della Tuscia facente parte dell’Università Pontificia Salesiana. E durante tutto il percorso didattico è anche disponibile un servizio di tutorship rivolto a studenti e docenti del campus.     

 

L’OFFERTA NEL DETTAGLIO    
L’offerta formativa dell’Istituto Universitario Progetto Uomo (sede aggregata dell’Università Pontificia Salesiana), che comprende corsi di laurea triennale o magistrale, corsi di riqualificazione e master universitari, è scandita in moduli full-immersion a cadenza pressoché mensile, che consentono ai ragazzi di evitare dispersioni e permettono la frequenza a studenti provenienti da diverse località italiane o già impegnati nel mondo del lavoro. La formazione a distanza è facilitata mediante l’utilizzo della piattaforma open source per la gestione dei corsi online Moodle, che consente la creazione di una comunità di studio virtuale (net learning).
L’Ipu predispone progetti per la realizzazione di processi formativi finalizzati a tradurre l’elaborazione pedagogica in capacità operative qualificate e qualificanti. Questi obiettivi sono perseguiti anche attraverso la collaborazione con enti pubblici, ministeri, università, associazioni, agenzie formative e altre realtà che operano in ambito culturale ed educativo. Le lauree triennali disponibili sono quelle che portano a diventare educatore professionale o educatore della prima infanzia. La specifica caratteristica di formazione di educatori vale anche per chi esercita questa professione senza avere i requisiti richiesti dalla legge, ovvero l’abilitazione all’esercizio della professione. E attraverso il progetto è possibile avere il riconoscimento abilitante della professione, che consente di poter liberamente esercitare in ambito sociale e sanitario con iscrizione all’albo professionale.

 


MONDO DEL LAVORO
MOLTA RICHIESTA DAL PEDAGOGICO AL SANITARIO

La richiesta di educatori sempre più pressante pone ulteriormente al centro le attività dell’Istituto Universitario Progetto Uomo (Ipu) che è sede aggregata dell’Università Pontificia Salesiana. In tre anni la realtà aiuta a crescere sia in competenze che a livello personale. Lo fa in diversi campi, dal pedagogico al sanitario, fino al legale. Questo permette di muoversi in tutto l’ambito educativo extra-scolastico, aiutando persone in difficoltà. Avere una settimana full-time obbliga gli studenti a misurarsi con altre persone, in modo da diventare esperti di relazione e quindi buoni educatori. Il rispetto dei ruoli rimane imprescindibile, ma gli studenti si sentono parte di un gruppo che li protegge e li fa crescere. Porre attenzione all’educazione come strumento di salvaguardia e crescita della società è la priorità per la realtà universitaria. Allo studente questo viene fatto comprendere, connotando l’istituto nell’ambito dell’offerta formativa sia al baccalaureato che alla laurea magistrale. 

 


UNICITÀ
INDIVIDUALITÀ A SERVIZIO DELL’INTERA COLLETTIVITÀ

La figura del Monitore è una peculiarità dell’Istituto Universitario Progetto Uomo. Quest’ultimo lavora sull’individualità per renderla funzionale al lavoro collettivo. Gli educatori lavorano giorno e notte nelle strutture in cui vengono ospitati anziani e persone in difficoltà, e per questo devono essere debitamente formati per affrontare situazioni complesse. 

IL GIORNALE
DIVULGAZIONE E COMUNICAZIONE

Progetto Uomo per il Sociale è il settimanale online della Federazione Italiana delle Comunità Terapeutiche (FICT). Ogni settimana vengono pubblicati sul web articoli, approfondimenti, notizie, recensioni e commenti su temi di attualità strettamente legati a questioni sociali. Il tutto nell’ottica di rimettere al centro l’essere umano nella sua interezza, Questo discorso fa parte di un’iniziativa voluta da quella che può essere considerata una delle realtà formative che maggiormente spiccano nell’attuale panorama istruttivo di alto livello in Italia. Avanguardia tecnologica ed eventi dal forte sapore scientifico e umanistico caratterizzano la struttura in ogni aspetto. 
Per ulteriori dettagli e informazioni si consiglia di visitare il sito internet ufficiale