Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

FRANCESCA GENTILI IL PERSONALE VANTA ESPERIENZA PLURIENNALE NEL CAMPO DEI TRATTAMENTI MIRATI PER ACNE E INVECCHIAMENTO CUTANEO

Contenuto sponsorizzato

  • a
  • a
  • a


Per una pelle purificata e uniforme

Il peeling utilizzato ha un’azione riequilibrante e antisettica e agisce, così, sui batteri, causa dell’acne

L’acne è una problematica estremamente comune che colpisce milioni di persone nel mondo e che può causare, oltre a disagi di natura estetica, anche infiammazioni croniche e dolorose. Per andare al cuore del problema e cercare di radicarlo, l’esperta del settore Francesca Gentili ha individuato alcune tecniche utili ad attaccare l’acne, anche quella più resistente.

UNA TECNICA INNOVATIVE
Parliamo di trattamenti specifici quali “Purity Skin” che si rivelano ottimi alleati per combattere in maniera duratura l’infiammazione dovuta all’acne andando a rimuovere le piccole cisti o pustole dalla radice. La prima fase - dopo un’attenta sessione di consulenza - consiste in una pulizia profonda del viso eseguita applicando dapprima un peeling a marchio Francesca Gentili in grado di combinare un’azione fortemente antibatterica con una capacità levigante e seboregolatrice per ottenere l’eliminazione dell’infiammazione. Con il peeling applicato sul viso, l’operatrice procede all’estrazione delle pustole o cisti sottocutanee con l’aiuto di un piccolo ago sterile. In questo modo, mentre si rimuove l’acne attiva il peeling agisce andando a uccidere i batteri responsabili dell’infiammazione, per risultati più duraturi. A questo punto, è il momento della radiofrequenza, macchinario decisamente funzionale per l’acne poiché garantisce un’azione antibatterica e aiuta regolarizzare la produzione di sebo. Lavora, inoltre, sulla produzione di collagene per andare ad attenuare le cicatrici da acne. Il trattamento si conclude con una nuova applicazione di peeling.
Per togliere le cicatrici, invece, il centro propone la soluzione “Derma Skin”, trattamento con tecnica di needling eseguito con il metodo Francesca G.  
Grazie a una penna (detta “dermapen”) con testina sterile provvista di sottili aghi, si stimola la produzione di collagene.

 

NEEDLING ESEGUITO CON IL METODO FRANCESCA G.

Metodo per combattere i segni lasciati dall’acne

Per ridurre le cicatrici da acne, le esperte del centro utilizzano la tecnica del needling: tramite delle micro-dermoabrasioni prodotte da minuscoli aghi, si stimola la produzione di collagene il che fa sì che la pelle risulti levigata e le cicatrici decisamente attenuate. All’abrasione si affianca il peeling a marchio per risultati ottimali.

 

ANTIAGE

Invecchiamento: contrastarlo senza il chirurgo

Le operatrici del centro si occupano di ringiovanimento rigenerativo: dopo i 25 anni, il corpo smette di produrre alcune sostanze funzionali come collage, elastina e acido iualuronico, che contribuiscono a dare alla pelle un aspetto giovane e levigato. Da oltre quindici anni, Francesca Gentili mette in campo metodiche innovative per ridare turgore alla pelle matura grazie alla radiofrequenza utilizzata in combinazione con la tecnica del needling e alcuni prodotti innovativi della propria gamma personale. In particolare, si utilizza una fiala sterile contenente un mix di sostanze funzionali in grado di ripristinare l’elasticità dei tessuti, in modo da contrastare disidratazione e cedimento. In questo modo, la rinnovata produzione di collagene fa sì che le rughe risultino maggiormente distese e riempite dall’interno.