Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Nicola Zingaretti di nuovo in quarantena. Primo tampone negativo, ma salta visita ad Amatrice

  • a
  • a
  • a

Nicola Zingaretti e la maledizione del Covid. Finisce in quarantena per la terza volta. Assente giustificato stamattina ad Amatrice il governatore del Lazio infatti non ha partecipato non ha partecipato alle commemorazioni per il quinto anniversario del sisma perché sottoposto a quarantena, pur negativo, dopo un contatto con un positivo. “Una persona della nostra squadra è risultata positiva. Lo abbiamo saputo ieri. Il mio tampone è negativo, ma in via precauzionale ho scelto di rimanere a casa”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo online all’inaugurazione dell’hub vaccinale alla Vela di Calatrava.

 

Chi era ad Amatrice cinque anni fa ricorderà il silenzio doloroso della città distrutta. Tutti i giorni da allora in...

Pubblicato da Nicola Zingaretti su Martedì 24 agosto 2021

 

Per il governatore si tratta della terza volta dopo il Covid contratto nella primavera del 2020 e la quarantena, sempre un contatto sospetto, nella primavera di quest'anno. a causa dell'isolamento forzato, come detto, il governatore non ha potuto prendere alle celebrazioni, ad Amatrice, per il quinto anniversario del terremoto.

 

Poi Zingaretti ha parlato della ricostruzione: "Chi era ad Amatrice cinque anni fa ricorderà il silenzio doloroso della città distrutta. Tutti i giorni da allora in tutte le città colpite dal sisma un passo in avanti per ridare speranza a un’area devastata da diversi terremoti. Per ricostruire come e meglio di prima. Le parole del presidente Draghi e l’immagine delle Istituzioni unite ad  Amatrice rappresentano un segnale fortissimo di speranza e devono essere anche uno sprone a raddoppiare i nostri sforzi". Così in un post su Facebook il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. "Come ha detto il commissario alla ricostruzione Legnini, c’è ancora tanto da fare: la burocrazia non deve più ostacolare il futuro di queste comunità ma finalmente in questi mesi si è ripartiti con il piede giusto. Grazie a chi tutti i giorni ancora, dirigenti, impiegati, volontari, lavora per il riscatto di questa terra. La Regione Lazio continuerà a seguire tutti i cantieri".