Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Roma, morto uomo di 64 anni. Esce dall'auto in fiamme ma viene stroncato da un malore. Tragedia a Montelibretti

  • a
  • a
  • a

Muore, probabilmente per un malore, dopo essere uscito dall'auto in fiamme che era finita in fondo a un scarpata. Tragedia nella tarda serata di martedì 29 giugno a Montelibretti. La vittima è un uomo di 64 anni. Intorno alle 20 in via delle Rosce, per cause che sono ancora da accertare, l'auto è finita fuori strada terminando la sua corsa in fondo alla scarpata. a causa dell'impatto il mezzo ha preso fuoco quando l'uomo che ra alla guida era ancora all'interno. L'impatto è stato molto violento e l'auto si è trasformata in una palla di fuoco.

 

L'uomo è riuscito a liberarsi dalle lamiere dell'auto e ad uscire dall'abitacolo prima che la macchina prendesse fuoco, ma è morto poco dopo. Inutile ogni tentativo di rianimarlo, i soccorritori giunti sul posto in ambulanza a seguito della richiesta d'intervento al Numero Unico delle Emergenze 112, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Montelibretti della Compagnia di Monterotondo che hanno raccolto le testimonianze e  raccolto le tracce sul posto per cercare di ricostruire la dinamica dell'incidente.

 


Terminate le verifiche la salma è stata trasferita in obitorio dove resta a disposizione del magistrato di turno della Procura di Rieti che dovrà decidere se chiedere l'autopsia. L'ipotesi al momento maggiormente considerata da chi indaga è che il sessantaquattrenne sia stato colto da un malore improvviso, probabilmente un arresto cardiocircolatorio che non gli ha purtroppo lasciato scampo. Visto che da quello che si è appreso non ci sarebbero dei testimoni oculari l'unico modo per capire cosa ha provocato il decesso dell'uomo è l'autopsia che  a questo punto appare scontata. Da quello che sembra nell'incidente non ci sarebbero altri mezzi coinvolti. L'uomo avrebbe perso il controllo del veicolo all'improvviso dopo una curva precipitando dunque nella scarpata.