Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, trans trovata morta con una ferita alla testa. La macabra scoperta di un passante in un canale

  • a
  • a
  • a

Una transessuale è stata trovata morta questa mattina, martedì 22 giugno,  con una ferita alla testa in via Prenestina, all’altezza del civico 486, a Roma. Ad allertare un’autoradio dei carabinieri in transito è stato un passante che aveva notato il corpo riverso in un canale di scolo nei pressi di un distributore di benzina. Oltre al 118 che ha constatato il decesso sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Montesacro e della VII sezione del nucleo investigativo di Via In Selci per i rilievi.

Verrà eseguita l’autopsia sul corpo della transessuale trovata morta questa mattina con una ferita alla testa in via Prenestina a Roma. A disporla il magistrato di turno della procura di Roma per accertare le cause del decesso. A quanto si apprende da un primo esame sul corpo non stati riscontrati segni di violenza e la ferita alla testa potrebbe essere stata provocata dalla caduta. Ad allertare i carabinieri, che ora indagano sulla morte, è stato un passante che aveva notato il corpo riverso in un canale nei pressi di un distributore di benzina.

 

Una volta sul posto il personale del 118 ha subito dichiarato il decesso della donna che, però, non è ancora stata identificata. Dai primi rilevi la donna aveva sul volto una brutta ferita: il taglio presente sulla fronte non esclude un possibile omicidio. Bisognerà stabilire se la donna è morta sul posto o se è stata portata nel canale di scolo successivamente a un'aggressione. Come detto sono aperte tutte le ipotesi: non si esclude la caduta accidentale con la trans che ha battuto per poi perdere i sensi e morire. L'altra ipotesi è quella dell'azione di altre persone ossia che la trans sia stata vittima di un'aggressione. Potrebbe essere stata colpita con qualcosa alla testa, ferita e poi lasciata a terra dove è poi deceduta.