Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Ardea, "la madre ha trovato i figli in una pozza di sangue". I drammatici momenti dopo gli spari

  • a
  • a
  • a

La madre dei piccoli Daniel e David è corsa immediatamente verso quel parco dopo gli spari ed ha trovato i corpicini dei suoi bambini, 5 e 10 anni in una pozza di sangue. Agonizzanti. Emergono nuovi agghiaccianti particolari sulla strage di Ardea avvenuta nella mattinata di domenica 13 giugno anche il 35enne Andrea Pignani, 34 anni, ha fatto fuoco contro i due bambini e un pensionato di 74 anni, Salvatore Ranieri, uccidendoli. Poi l'omicida si è tolto la vita nel pomeriggio nell'abitazione della madre che sta nella zona residenziale di colle Romito dove è avvenuta la strage.

"La madre è intervenuta pochi instanti dopo i colpi esplosi da Andrea Pignani. Ha trovato i figli in una pozza di sangue, ancora respiravano" È quanto riferisce l’avvocato Diamante Cenci, legale dei genitori dei due piccoli uccisi ieri ad  Ardea. "La famiglia aveva deciso di vivere in quel comprensorio perché era un posto tranquillo dove crescere i bambini - spiega l’avvocato -. Si erano trasferiti in quella casa da circa un anno e mezzo. Ho avuto modo di sentire i miei assistiti questa mattina, sono distrutti ma chiedono rispetto per questo dramma assurdo che stanno vivendo". I piccoli, secondo quanto ha raccontato la nonna materna domenica, sono morti stringendo la mano del padre.

 

"Cinque minuti prima della sparatoria una pattuglia dei carabinieri di Marina di  Ardea era andata a controllare che il mio assistito Domenico Fusinato stesse in casa a rispettare l’ordinanza di custodia ai domiciliari". dice ancora l'avvocato che aggiunge:  "Il controllo dei carabinieri è avvenuto quando i due piccoli si trovavano già al campetto con le biciclette. La madre era fuori ed ha sentito i colpi, pensava che fossero dei petardi o dei colpi di cacciatori. La donna ha poi capito cosa era avvenuto e ha cominciato ad urlare. A quel punto la stessa pattuglia che è tornata nel comprensorio allertata dalla centrale".