Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ardea, morto il killer. Si è suicidato dopo aver ucciso un anziano e due bambini: chi sono le vittime | Video

  • a
  • a
  • a

Il 34enne di Ardea, che questa mattina domenica 13 giugno,  ha ucciso due fratellini di 5 e 10 anni e un anziano di 74, è stato trovato morto in camera da letto dai carabinieri del Gis che hanno fatto irruzione nell’appartamento. I militari hanno sequestrato un’arma nell’appartamento. Al momento nell’abitazione è in corso il sopralluogo del pm. E' stata sequestrata l'arma con la quale ha fatto fuoco. L'uomo si era barricato in casa dopo aver aperto il fuoco. Il Gruppo di intervento speciale dei carabinieri ha fatto irruzione nell'abitazione e ha trovato senza vita l'uomo che non rispondeva più al negoziatore. L'irruzione è stata decisa dopo che si era sentito un colpo di arma da fuoco proveniente dall'abitazione.

 

Le due piccole vittime si chiamavano David e Daniel. Insieme a loro è stato ucciso un anziano di 74 anni che era in bicicletta. Da quello che sembra l’anziano non aveva gradi di parentela con i minori. "I bambini stavano giocando con le biciclette nei campi, con loro c'erano pure degli amichetti. Qui è sempre stato un posto tranquillo, nessuno pensava ci potessero essere problemi. A un certo punto si è avvicinata una macchina, un uomo è sceso e ha cominciato a sparare verso i bambini. L'uomo che è morto subito si è messo davanti per provare a difenderli ed è stato colpito, poi ha rivolto l'arma verso i bimbi, ha sparato ed è fuggito", ha raccontato un testimone a Fanpage.it (clicca qui).

"Era arrivato qui da pochi mesi e da subito aveva creato problemi al consorzio. Alcune volte era già capitato che l’uomo uscisse di casa e sparasse in aria. Avevamo segnalato la cosa ma non si era capito se avesse un’arma vera o una scacciacani»,  ha detto all’Adnkronos il presidente del Consorzio di via di Colle Romito ad  Ardea, Romano Catini, parlando del 34enne.