Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Roma, paura a Tor Bella Monaca. Tiziana Ronzio aggredita dal clan Moccia. Da anni si batte per riqualificare il quartiere

  • a
  • a
  • a

Tiziana Ronzio, operatrice sanitaria di 49 anni da anni impegnata per la riqualificazione di Tor Bella Monaca con l'associazione "Torpiùbella" è stata aggredita ieri sera, 8 giugno, da alcuni appartenenti del clan Moccia. "Te do foco, ammazzo te e i tuoi figlio. Te sei un infame, te la fai con i carabinieri", le avrebbero detto secondo il racconto che la vittima ha fornito a Roma Today (leggi qui)

L'aggressione è stata descritta con un post pubblicato dal profilo Facebook dell'associazione dove è stata pubblicata anche la foto dei segni sul riportati dalla donna in seguito all'aggressione: "Ieri sera Tiziana, la Presidente della nostra Associazione è stata aggredita. Non si tratta di un atto isolato ma solo dell’ultimo episodio di una serie di atti intimidatori che ormai da mesi colpiscono Tiziana e chi le sta intorno. Provocazioni, minacce di morte ed intimidazioni nel palazzo, e fuori di esso, si susseguono ininterrottamente, anche in presenza dei carabinieri che prontamente rispondono alle nostre chiamate. Tutti questi atti sono stati documentati e portati all’attenzione delle istituzioni preposte ma ciononostante la situazione non appare migliorare. Quando abbiamo fondato Tor Più Bella, l’idea che guidava il nostro agire era riconnettere le persone nella riscoperta del proprio quartiere. Tutto il quartiere è casa per chi lo abita; far passare questo messaggio significava far sentire le persone sicure anche fuori dalla porta della propria abitazione a partire dal pianerottolo. Sapevamo che questo avrebbe comportato confrontarci anche coloro che quei pianerottoli li occupano, depredando risorse e sfruttando il quartiere per negargli un futuro diverso. Per molto tempo, questi hanno goduto di campi aperti, in cui poter agire liberamente, credendo di poter disporre di Tor Bella Monaca e dei suoi abitanti a proprio piacimento. Eppure, il quartiere non appartiene a loro, ma a tutte quelle persone che a Tor Bella Monaca vogliono vivere con dignità".

 

E' intervenuto anche  il presidente della Regione, Nicola Zingaretti:  "È un fatto gravissimo che non può essere accettato. Tiziana  Ronzio è la fondatrice dell’associazione Tor più Bella, insignita dal Presidente Mattarella Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, da anni lavora per riqualificare Tor Bella Monaca, quartiere in cui vive, combattendo lo spaccio e la delinquenza. In questi anni con lei la Regione Lazio ha realizzato progetti per migliorare la vita del quartiere in un grande lavoro di squadra. Quanto accaduto ieri sera non deve più avvenire. Tiziana  Ronzio non può e non deve essere lasciata sola dalle Istituzioni, va difesa e sostenuta nelle sue battaglie. Noi come Regione Lazio saremo sempre al suo fianco contro la malavita di Tor Bella Monaca ma soprattutto continueremo a realizzare con lei iniziative per riqualificare il quartiere". 

 

 

Ieri sera Tiziana, la Presidente della nostra Associazione è stata aggredita. Non si tratta di un atto isolato ma solo...

Pubblicato da TorPiùBella su Martedì 8 giugno 2021