Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Falsa circolare del ministro Lucia Azzolina sulla didattica a distanza. Identificato e denunciato l'autore

  • a
  • a
  • a

Ha falsificato una circolare ministeriale a firma del ministro della Pubblica istruzione, Lucia Azzolina, divulgandola in rete indicando ai docenti delle scuole di tutto il Paese di attivarsi per la didattica a distanza. L’Italia era nel pieno del lockdown dovuto alla prima ondata del coronavirus e, nel momento di grande incertezza, quel documento ritenuto credibile e creò non poca confusione.

L’indagine della polizia postale di Roma è scattata dopo la denuncia del ministero dell’Istruzione, circa la diffusione virale in alcune chat di whatsapp, nonchè attraverso e-mail, di una falsa circolare ministeriale ricostruita ad arte su una circolare genuina ma in cui era stato cambiato il contenuto. In particolare, il falso documento, invitava i direttori degli uffici scolastici regionali e i dirigenti delle istituzioni scolastiche di tutto il territorio nazionale ad adottare presunte misure urgenti in materia di didattica a distanza, da mettere in atto a seguito della diffusione epidemica del virus covid-19. L’analisi dei metadati della circolare, fornita in formato digitale, ha consentito agli investigatori di individuare l’autore del documento artefatto, un uomo di Pisa, e denunciarlo alla Procura della repubblica presso il Tribunale di Roma per i reati di sostituzione di persona e falsità materiale commessa da privato. Nel documento falso, si invitavano i docenti a scaricare sui propri dispositivi piattaforme per videoconferenze e acquistare web cam con il bonus docenti