Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Truffa Gratta e Vinci, dipendenti infedeli incassavano le vincite. Dodici indagati

  • a
  • a
  • a

Truffa Gratta e Vinci, dipendenti infedeli incassavano le vincite. Dodici indagati

Dipendenti ed ex dipendenti della società concessionaria dei giochi per conto dello Stato sono riusciti ad intercettare e incassare, tra il 2015 e il 2019, quattro biglietti del Gratta e Vinci, di cui 2 relativi al primo premio del lotto Super Cash (dal valore di 7 milioni di euro cadauno, con una probabilità di vittoria stimata in 1 su 15.840.000 biglietti) e 2 del primo premio del lotto Maxi Miliardario (5 milioni di euro cadauno, con una probabilità di vittoria stimata in 1 su 9.360.000 biglietti). Per questo i finanzieri del nucleo speciale polizia valutaria della guardia di finanza, su delega della Procura della Repubblica di Roma, hanno eseguito sequestri preventivi di disponibilità finanziarie, beni mobili e immobili per 27 milioni di euro, nei confronti di 12 persone (10 residenti a Roma e 2 a Mantova), indagati a vario titolo per truffa aggravata, accesso abusivo ai sistemi informatici, ricettazione e autoriciclaggio di capitali illeciti. ctr 291053 Ott 2020