Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coltellate alla stazione Termini. Lite tra stranieri finisce nel sangue

  • a
  • a
  • a

Coltellate alla stazione Termini. Lite tra stranieri finisce nel sangue.

Il litigio tra un marocchino di 50 anni e un algerino di 36 è scoppiato intorno alle 21 di domenica sera 11 ottobre in via Giolitti, vicino alla stazione. Sono intervenuti i carabinieri del nucleo Scalo Termini che hanno impedito il peggio. Secondo la ricostruzione dei militari  il 50enne marocchino è stato accoltellato al costato dal 36enne con un coltello a serramanico, con lama da 8 centimetri. Subita la prima ferita il marocchino è scappato in direzione via Cattaneo ma il cittadino algerino lo ha rincorso e colpito nuovamente e in altre parti del corpo con il coltello fino all’intervento dei Carabinieri che con l’ausilio di altre pattuglie della Compagnia

I due, infatti, nonostante le ferite hanno continuato a picchiarsi a mani nude. È stato richiesto l’intervento di personale medico del 118 e il 50enne, che nel frattempo aveva perso conoscenza, è stato immediatamente trasportato in ambulanza in codice rosso al pronto soccorso del Policlinico Umberto I. Al termine delle cure, il marocchino ha rifiutato il ricovero, ed è stato dimesso con una prognosi di 20 giorni salvo complicazioni per le ferite multiple del torace, del volto, del dorso, dell’addome. Il coltello utilizzato per l’aggressione è stato recuperato e sequestrato dai Carabinieri che hanno anche ritirato al cittadino algerino un ulteriore coltellino svizzero. Il 36enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per lesioni gravi, ed è risultato già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria alla Stazione dei Carabinieri di Roma-Torpignattara.