Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Centro massaggi a luci rosse, i clienti non si presentano in aula. Rinviato processo

  • a
  • a
  • a

Centro massaggi a luci rosse, i clienti non si presentano in aula. Rinviato processo.
Un processo "piccante" quello che sta entrando nel vivo nel tribunale di Viterbo. Sul banco degli imputati una 39enne cinese accusata di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione davanti al collegio presieduto dal giudice Gaetano Mautone. Era lei a gestire il centro massaggi a Viterbo dove, secondo l'accusa, venivano effettuate anche delle prestazioni extra per i clienti. Ovviamente a carattere sessuale.
Mercoledì 7 ottobre sarebbero dovuti sfilare in aula 4 clienti del centro massaggi. Ma nessuno si è presentato. Giustificata invece l'assenza di uno dei carabinieri che seguì l'indagine.
Il blitz che portò alla chiusa del centro è del 2017. Furono proprio i clienti, fermati all'uscita da militari in borghese, a fornire i particolari sulle prestazioni che venivano offerte all'interno.