Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Poliziotto investito sulla diramazione Roma Nord, il conducente dell'auto era senza patente

  • a
  • a
  • a

Poliziotto investito sulla diramazione Roma Nord, il conducente dell'auto era senza patente.

Falciato da un'automobile in corsa a velocità elevata mentre svolgeva il proprio lavoro. E ora è ricoverato in condizioni critiche nel reparto di terapia intensiva del Policlinico Gemelli, dove è costantemente monitorato dallo staff medico-sanitario, che lo ha già sottoposto a due delicati interventi chirurgici a distanza di poche ore.

Lotta tra la vita e la morte Daniele B. il poliziotto di Marsciano alle porte di Perugia, sposato e con due figli, ma in servizio presso la sottosezione della stradale Roma Nord. Da dove sabato, si era recato lungo la bretella autostradale che collega il Raccordo Anulare alla barriera di Fiano Romano, per un normale servizio di controllo del traffico. Ma la rimozione di detriti dalla carreggiata tra i caselli di Settebagni e Castelnuovo di Porto, che si è improvvisamente trasformata in tragedia. Durante le operazioni, che avevano peraltro già previsto una canalizzazione del traffico proprio per consentire agli agenti della Polstrada di operare, l’assistente capo ha percorso la corsia di emergenza, dove nello stesso istante un’auto lo ha falciato, scaraventandolo ad oltre dieci metri dall’impatto. La vettura, una Citroen di colore blu, con una coppia a bordo stava percorrendo la corsia di emergenza, ed ha impattato violentemente contro il poliziotto, che è stato immediatamente soccorso dal personale del 118, e successivamente, con l’ausilio di un eliambulanza atterrata nelle vicinanze, trasportato in volo presso il pronto soccorso del Policlinico Gemelli di Roma. Un primo intervento chirurgico per stabilizzare una frattura scomposta alla gamba sinistra, nella notte di Ferragosto, quindi una seconda, più delicata operazione, avvenuta nella tarda mattinata di ieri, per arrestare un ematoma cerebrale.

Nel frattempo le due persone a bordo dell’utilitaria che ha falciato il poliziotto sono state poste in stato di fermo, e il conducente sottoposto ai test per accertare l’eventuale assunzione di alcol o stupefacenti. I risultati delle analisi sono stati negativi ma l’uomo oltre ad avere precedenti penali non aveva la patente. “D. è ancora in pericolo la vita – scrivono i colleghi sul profilo Facebook della Polizia di Stato e il sindacato Mosap-. Il giovane poliziotto, in servizio a Ferragosto per garantire la sicurezza dei cittadini transitati su quel tratto autostradale, ha riportato lesioni gravissime. Forza, non mollare!”.

 

Falciato da un'automobile in corsa a velocità elevata mentre svolgeva il proprio lavoro. E ora è ricoverato in condizioni critiche nel reparto di terapia intensiva del Policlinico Gemelli, dove è costantemente monitorato dallo staff medico-sanitario, che lo ha già sottoposto a due delicati interventi chirurgici a distanza di poche ore.

Lotta tra la vita e la morte D.B. il poliziotto di Marsciano alle porte di Perugia, sposato e con due figli, ma in servizio presso la sottosezione della stradale Roma Nord. Da dove sabato, si era recato lungo la bretella autostradale che collega il Raccordo Anulare alla barriera di Fiano Romano, per un normale servizio di controllo del traffico. Ma la rimozione di detriti dalla carreggiata tra i caselli di Settebagni e Castelnuovo di Porto, che si è improvvisamente trasformata in tragedia. Durante le operazioni, che avevano peraltro già previsto una canalizzazione del traffico proprio per consentire agli agenti della Polstrada di operare, l’assistente capo ha percorso la corsia di emergenza, dove nello stesso istante un’auto lo ha falciato, scaraventandolo ad oltre dieci metri dall’impatto. La vettura, una Citroen di colore blu, con una coppia a bordo stava percorrendo la corsia di emergenza, ed ha impattato violentemente contro il poliziotto, che è stato immediatamente soccorso dal personale del 118, e successivamente, con l’ausilio di un eliambulanza atterrata nelle vicinanze, trasportato in volo presso il pronto soccorso del Policlinico Gemelli di Roma. Un primo intervento chirurgico per stabilizzare una frattura scomposta alla gamba sinistra, nella notte di Ferragosto, quindi una seconda, più delicata operazione, avvenuta nella tarda mattinata di ieri, per arrestare un ematoma cerebrale.

Nel frattempo le due persone a bordo dell’utilitaria che ha falciato il poliziotto sono state poste in stato di fermo, e il conducente sottoposto ai test per accertare l’eventuale assunzione di alcol o stupefacenti. I risultati delle analisi sono stati negativi ma l’uomo oltre ad avere precedenti penali non aveva la patente. “D. è ancora in pericolo la vita – scrivono i colleghi sul profilo Facebook della Polizia di Stato e il sindacato Mosap-. Il giovane poliziotto, in servizio a Ferragosto per garantire la sicurezza dei cittadini transitati su quel tratto autostradale, ha riportato lesioni gravissime. Forza, non mollare!”.