Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Violentata nella spiaggia di Fregene, i carabinieri cercano il colpevole nel registro della discoteca

Blitz nel quartiere di Case Bruciate

  • a
  • a
  • a

È dalla lista delle persone presenti domenica sera nella discoteca di Fregene che i  carabinieri di Ostia, impegnati nelle indagini su un presunto stupro avvenuto la notte stessa, stanno cercando il nome del responsabile. Come da disposizioni anti-Covid - riporta l'AdnKronos -  all’entrata di ogni locale o attività è obbligatorio rilasciare le proprie generalità così da poter essere rintracciati in caso di eventuali casi positivi. Si è registrata la ventenne trovata domenica notte seminuda, in spiaggia, dal personale di vigilanza e dagli amici, e sicuramente si è registrato il ragazzo con il quale si sarebbe allontanata da sola, non perfettamente cosciente per il troppo alcol ingerito. Non è certo, al momento, se di vera e propria violenza sessuale si tratti. È certo, invece, che la ventenne romana aveva bevuto, che si è staccata dagli amici per appartarsi con un ragazzo conosciuto quella sera e che ha consumato un rapporto sessuale. Un rapporto che non ricorda di aver mai avuto, che potrebbe esser stato forzato dall’abuso di alcol o da una sostanza nascosta nel cocktail: per questo la ragazza è stata sottoposta a esami tossicologici dei quali si saprà nei prossimi giorni. Al vaglio dei  carabinieri, che hanno raccolto la denuncia della vittima, anche numerose testimonianze e le immagini di alcune telecamere