Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, badante infedele organizza insieme al fratello rapina in casa dei suoi assistiti

Blitz nel quartiere di Case Bruciate

  • a
  • a
  • a

Roma, badante infedele organizza insieme al fratello rapina in casa dei suoi assistiti.

Ha approfittato del suo ruolo di badante notturna in casa di una coppia di coniugi 75enni, entrambi con problemi di salute, ricoprendo il ruolo di mandante e basista, segnalando a suo fratello quando entrare in casa per poi rubare 2mila euro in contanti. I fatti risalgono a gennaio scorso, quando la donna, una romana di 56 anni, ha indicato al fratello di 44, tramite ripetuti contatti telefonici, il momento opportuno per entrare in azione. Quando l’uomo ha fatto irruzione nell’appartamento, parlando con finto accento dell’est Europa, ha simulato un’aggressione alla sorella complice e, tenendola sotto minaccia di una pistola, ha costretto i due anziani a indicare dove erano custoditi i loro risparmi. Dopo il primo intervento, il sopralluogo e i rilievi tecnici, i carabinieri della Stazione Casalotti sono riusciti a smascherare la colf badante e il suo complice, accertando i loro ruoli sulla scena del crimine. La Procura della Repubblica di Roma, concordando con le risultanze investigative dei carabinieri, ha richiesto e ottenuto un’ordinanza che dispone misure cautelari dal Gip del Tribunale di Roma. Così i militari arrestato i due fratelli, entrambi sottoposti ai domiciliari.