Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Siria: TutteperItalia ad ambasciatore curdo,'vicine a donne in prima linea'

default_image

La presidente Servidori, 'comunità internazionale su è ricordata di voi solo contro l'Isis'

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Roma, 11 ott. (Labitalia) - "Egregio Ambasciatore, come associazione nazionale TutteperItalia desidero esprimere concretamente la nostra vicinanza e piena solidarietà a Voi che stimiamo profondamente: siamo consapevoli che negli ultimi anni la comunità internazionale si è ricordata di voi solo per usarvi contro l'Isis". Lo ha scritto la presidente nazionale di Tutte per l'Italia, Alessandra Servidori, all'Alto rappresentante del Kurdistan Roma Hamid Bayat. "La popolazione curda è riuscita a organizzare una resistenza forte schierando anche le donne in prima linea con accanto spesso i loro bambini. Avete privato nel 2015 l'Isis di gran parte dei territori conquistati e siamo grati di questa immane Guerra combattuta per tutti noi. Ora lo Stato islamico sta tornando all'attacco grazie alla codardia del Presidente Usa e della ferocia di Erdogan e del caos politico e sta distruggendo il vostro Paese e Isis sta organizzando altri attentati anche in Europa", continua la presidente dell'Associazione di promozione sociale. "Voi siete stati di nuovo traditi e tradite e noi per quel che possiamo e vogliamo fare siamo con voi perché non possiamo assistere inermi alla vostra tragedia. Vi preghiamo di permetterci di aiutarvi", conclude Servidori.