Capacchione (Sib) a governo: "Impegno per tutela balneazione attrezzata"

sindacato

Capacchione (Sib) a governo: "Impegno per tutela balneazione attrezzata"

Al via la seconda edizione del G20s, ‘Il summit delle spiagge italiane'

12.09.2019 - 16:46

0

Roma, 12 set. (Labitalia) - "Per uno sviluppo strategico del turismo balneare italiano, al nuovo governo chiediamo una decisa scelta politica e un preciso impegno da parte delle forze politiche del nuovo governo a tutela delle imprese turistico-ricreative esistenti e a difesa della balneazione attrezzata italiana, quale irrinunciabile fattore di qualità e di vantaggio competitivo nel mercato turistico internazionale del prodotto 'mare', superando gli ostacoli normativi e burocratici che impediscono gli investimenti per il suo ulteriore sviluppo". Lo dice all'Adnkronos/Labitalia Antonio Capacchione, presidente del Sib, Sindacato italiano balneari aderente a Confcommercio, in vista della seconda edizione del G20s, ‘Il summit delle spiagge italiane'.

"Costituisce un problema ancora da risolvere - precisa - l'errata applicazione alla balneazione attrezzata italiana della direttiva europea Bolkestein che, paventando il rischio che vadano all’asta le attuali aziende balneari, ha precarizzato il settore e ostacolato gli investimenti per gli ammodernamenti degli impianti e il potenziamento dei servizi".

"Così come - osserva - manca ancora un piano organico nazionale di contrasto del fenomeno dell’erosione costiera che sta assumendo dimensioni sempre più dannose e preoccupanti".

Diverse le proposte del Sib. "Chiediamo - ricorda Antonio Capacchione - la non applicazione al settore della direttiva Bolkestein; l’emanazione dei provvedimenti amministrativi che applichino le disposizioni dell’ultima legge di Stabilità (numero 145 del 30 dicembre 2018), ivi compreso il differimento di quindici anni della scadenza delle concessioni demaniali vigenti".

Il Sib auspica "il riconoscimento del valore commerciale dell’azienda balneare da trasformarsi in ristoro a favore del concessionario nel caso di una cessione coattiva in favore di terzi; la modifica dei criteri di determinazione dei canoni demaniali marittimi che li renda ragionevoli, equi e sostenibili partendo dall’abrogazione dei valori dell'Osservatorio del mercato immobiliare per i beni pertinenziali".

Capacchione chiede anche "un'interpretazione definitiva e moderna al concetto di facile e difficile rimozione così da evitare le iniziative di incameramento fonte di esteso contenzioso; il superamento della stagionalità nel mantenimento delle opere e delle attrezzature balneari per un utilizzo maggiore e per tutto l’anno della risorsa spiaggia e per evitare il conflitto istituzionale fra regioni e sovrintendenze; la revisione e armonizzazione fiscale per le imprese balneari che parta dalla modifica del loro codice Ateco che attualmente non le inserisce nel turismo, alla conseguente revisione dell'aliquota Iva (oggi al 22% per i servizi balneari) adeguandola a quella stabilita per tutte le imprese turistiche (10%), nonché a una definizione coerente e omogenea a livello nazionale delle imposte locali (Tari e Imu)".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Acqua alta a Venezia, Piazza San Marco sommersa

Acqua alta a Venezia, Piazza San Marco sommersa

(Agenzia Vista) Venezia, 12 novembre 2019 Acqua alta a Venezia, Piazza San Marco sommersa Venezia si è svegliata sott'acqua. Eppure le previsioni del centro sono state ritoccate più volte. Alle 8 del mattino il bollettino suggeriva una massima di 140 centimetri per le 10.30; dopo 150, salvo stabilizzarsi a 145 nell’avviso successivo. Alle fine la stazione di punta Salute ha confermato il picco ...

 
Lavoro, Treu (CNEL): “Abbiamo discusso del futuro dei lavoratori e dell’utilizzo delle macchine”

Lavoro, Treu (CNEL): “Abbiamo discusso del futuro dei lavoratori e dell’utilizzo delle macchine”

(Agenzia Vista) Roma, 11 novembre 2019 Lavoro, Treu (CNEL): “Oggi abbiamo discusso del futuro dei lavoratori e dell’utilizzo delle macchine” “Il CNEL guarda avanti e quindi al futuro del lavoro perché bisogna essere preparati. Noi pensiamo che il lavoro cambierà e quindi occorre più innovazione e più formazione. Oggia abbiamo avuto una interlocuzione con due grandi aziende, IBM e Leonardo, ma ...

 
Manovra, Treu (CNEL): “E’ un primo passo, ora bisogna accelerare su lavoro e innovazione”

Manovra, Treu (CNEL): “E’ un primo passo, ora bisogna accelerare su lavoro e innovazione”

(Agenzia Vista) Roma, 11 novembre 2019 Manovra, Treu (CNEL): “E’ un primo passo, ora bisogna accelerare su lavoro e innovazione” “Il CNEL ha preparato una audizione con tutte le parti sociali. Diciamo che la manovra ha dei punti forti, come il superamento dell’IVA. Noi abbiamo alcuni suggerimenti da dare al Governo perché questa manovra è ristretta e quindi bisogna che guardi al futuro ...

 
Rivoluzione plastica, come vincere la sfida per la sostenibilità

Rivoluzione plastica, come vincere la sfida per la sostenibilità

Roma, 12 nov. (askanews) - Plastica, marine-litter, buone pratiche e riciclo chimico. Se ne è parlato in occasione di "Rivoluzione plastica", partecipatissimo convegno tenutosi presso la Sala della Regina della Camera dei Deputati, promosso da BASF e Globe Italia - con il patrocinio dell ISPRA - in occasione della mostra di National Geographic "Planet or Plastic?", ospitata per un mese e fino al ...

 
L'artista ipovedente Sandra Constantini espone le sue creazioni

Viterbo

Sandra Constantini espone le proprie opere

Inaugurata a Viterbo la mostra dell’artista ipovedente Sandra Constantini al Museo della ceramica della Tuscia in via Cavour 67. L’esposizione, dal titolo “Attraverso le mani ...

10.11.2019

Grande mostra dedicata al maestro della pittura Achille Perilli

Bagnoregio

Grande mostra dedicata al maestro Perilli

L'arte di Achille Perilli, uno dei principali artisti del Novecento, è al centro di una mostra che sarà inaugurata giovedì 14 novembre. La mostra “Achille Perilli. Beyond”, ...

10.11.2019

Caffeina, divorzio da Viterbo: il Christmas Village emigra

Cultura

Caffeina, divorzio da Viterbo: il Christmas Village emigra

''Non ci sono le condizioni per fare il Christmas Village a Viterbo anche per il 2019". Caffeina prende cappello e va in esilio. Il presidente della Fondazione Carlo Rovelli, ...

08.09.2019