“Lo voglio, sii sanato”

“Lo voglio, sii sanato”

15.02.2015 - 11:38

0

A noi oggi risulta difficile comprendere la pesantezza e la gravità di una malattia come la lebbra. Una malattia che non solo sfigura nella carne ma che pure crea una grave forma di emarginazione sociale, considerato l'elevato grado di contagiosità che essa porta con sé, soprattutto in epoche passate dove i ritrovati ultimi della scienza e della medicina erano ancora ben lungi dall'essere immaginati. Cosa che purtroppo avviene ancor oggi in una ventina circa di Paesi del mondo, dove la situazione è talmente endemica che si manifesta un nuovo malato ogni tre minuti. Ignoranza sulla malattia e povertà strutturale sono le cause principali della diffusione di questa malattia, che nel passato ha dovuto fare i conti soprattutto con la peggior forma di ignoranza: quella che portava a ritenere che il malato di lebbra fosse un impuro, un peccatore, un essere maledetto da Dio. Vigeva il concetto di "retribuzione divina", quindi chi si ammalava di lebbra aveva certamente commesso qualcosa di veramente grave nei confronti di Dio, perciò andava allontanato dalla comunità, fino a quando fosse eventualmente guarito con la Grazia divina.
Il brano di Levitico (Lv 13, 1-2.45-46) nella prima lettura di oggi è emblematico di questa mentalità, portata talmente all'eccesso da creare un reietto e un escluso anche solo al primo ipotetico sintomo della malattia. Era sufficiente anche solo essere sospettato di una piaga di lebbra per essere condotto alla presenza del sacerdote che ne decretava l'esclusione e di fatto la morte sociale.
Il malato doveva proclamare la propria impurità gridandola ai quattro venti. E allora la misericordia e la vicinanza al malato che Dio indubbiamente non può far mancare? il Dio fatto uomo, fatto carne, e quindi fatto pure sofferenza e malattia, si abbassa dai cieli, si spoglia della sua assoluta trascendenza e si avvicina all'uomo sofferente toccandolo, entrando in contatto con lui. Non dimentichiamo che il contatto fisico con il lebbroso comportava per la Legge di Mosè l'esclusione dalla comunità, indipendentemente dal contagio contratto o no, al punto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori in luoghi deserti. Gesù condivide a tal punto la condizione del lebbroso e si fa talmente carico di lui che non solo accetta di guarirlo e di reintegrarlo nella società ma si sostituisce a lui facendosi escluso, emarginato, lebbroso al suo posto. Il brano di Vangelo di oggi (Mc 1,40-45) ribadisce un concetto molto chiaro, anche se difficile da accettare: o la nostra cura nei confronti delle persone che soffrono diviene totale assimilazione alle loro vicende umane, totale condivisione del loro dolore in vista di una reazione, di una redenzione, magari anche di una guarigione, o altrimenti qualsiasi cosa facciamo diventa una pura azione pietistica, che sia pur lodevole e compassionevole, rischia di essere inefficace e soprattutto poco cristiana. Spesso consideriamo le persone escluse come castigate da Dio. Purtroppo questa idea del Dio che castiga e ci castiga ancora non siamo riusciti a sradicarla del tutto dalla nostra mentalità. Il Dio della Vita si è piuttosto fatto carico delle molte sofferenze che la natura umana porta con sé, perché l'umanità sapesse che c'è un Dio che nella sofferenza, nella malattia, nella prova, non solo non la abbandona, ma vuole profondamente che quest'umanità si risollevi. L'affermazione del Vangelo di oggi "Lo voglio, sii sanato" ha una portata di grandissima speranza per ognuno di noi, in particolare per l'umanità che soffre.
Con la collaborazione di Andrea Grippo

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Governo, Conte: "Incontro Renzi la prossima settimana, la mia porta sempre aperta"

Governo, Conte: "Incontro Renzi la prossima settimana, la mia porta sempre aperta"

(Agenzia Vista) Bruxelles, 20 febbraio 2020 Governo, Conte: "Incontro Renzi la prossima settimana, la mia porta sempre aperta" "Mi ha chiesto l’incontro e ovviamente ho già risposto che sono ben disponibile e che la mia porta è sempre stata aperta e sarà sempre aperta quindi sicuramente ci vedremo la settimana prossima." Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, arrivando al Consiglio ...

 
Aviazione, 100 anni fa il raid aereo italiano Roma-Tokyo

Aviazione, 100 anni fa il raid aereo italiano Roma-Tokyo

Milano, 20 feb. (askanews) - 106 giorni di durata, 18mila km, 30 tappe con 4 scali tecnici per un totale di 34 atterraggi e 112 ore di volo alla velocità media di 160 km/h. Sono i numeri del raid aereo Roma-Tokyo, la storica impresa compiuta esattamente 100 anni fa, dal 14 febbraio al 31 maggio 1920, con 2 biplani Ansaldo SVA-9, dai piloti dell'Aeronautica militare italiana Arturo Ferrarin e ...

 
Open Arms, Evangelista (M5s): "Voto in Giunta giovedì, Lega e centrodestra sembravano avviliti"

Open Arms, Evangelista (M5s): "Voto in Giunta giovedì, Lega e centrodestra sembravano avviliti"

(Agenzia Vista) Roma, 20 febbraio 2020 Open Arms, Evangelista (M5s): "Voto in Giunta giovedì, Lega e centrodestra sembravano avviliti" "Voto in Giunta su Open Arms giovedì, Lega e centrodestra sembravano avviliti". Così la Senatrice M5s Elvira Evangelista, intervenuta al termine della seduta odierna della Giunta per le immunità del Senato sul caso Open Arms. Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
Djokovic si immerge nell'acqua gelida e lancia #NoleChallenge

Djokovic si immerge nell'acqua gelida e lancia #NoleChallenge

Roma, 20 feb. (askanews) - Il numero uno del tennis mondiale, Novak Djokovic, si è immerso in un ruscello gelido in Alto Adige e ha lanciato una sfida, #NoleChallenge. "Siamo sopravvissuti a questo ruscello di montagna" ha scritto su Instagram, postando il video in cui illustra la preparazione dell'esperimento con l'amico Constantino. "La mentalità è tutto - scrive Djokovic -. La pratica dei ...

 
La Corrida, Carlo Conti con la nuova edizione torna domani, venerdì 21 febbraio. C'è Ludovica Caramis

Televisione

La Corrida, Carlo Conti con la nuova edizione torna domani, venerdì 21 febbraio. C'è Ludovica Caramis

Domani, venerdì 21 febbraio su Rai1 alle 21.25, parte una nuova edizione de 'La Corrida', il varietà dedicato ai ‘dilettanti allo sbaraglio’, personaggi rigorosamente non ...

20.02.2020

Video Piero Pelù: no comment scritto sul petto per il risarcimento a Matteo Renzi. Ma mostra il dito medio

Il caso

Video Piero Pelù: no comment scritto sul petto per il risarcimento a Matteo Renzi. Ma mostra il dito medio

Piero Pelù non ha voluto commentare la vicenda del risarcimento che è stato costretto a pagare a Matteo Renzi. Il cantante ha dovuto versare al leader di Italia Viva 20mila ...

20.02.2020

Elettra Lamborghini: "Vi svelo un segreto, ho le analisi del sangue tutte sballate. Ma sono positiva"

Social

Elettra Lamborghini: "Vi svelo un segreto, ho le analisi del sangue sballate"

Elettra Lamborghini svela un segreto ai suoi follower e fan grazie alle Instastories del suo profilo Instagram: "Mentre stavo facendo un video - dice - mi sono arrivati gli ...

20.02.2020