Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Assalto a un resort di Manila: spari ed esplosioni

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Spari ed esplosioni sono stati uditi fuori dal Resorts World Manila, che si trova nella capitale delle Filippine, e sul posto sono state inviati polizia, vigili del fuoco e le forze speciali Swat. «Un combattente filippino dell'Isis, che riferisce dal Marawi, dice che 'lupi solitari soldati del Califfo' sono responsabili dell'attacco al Resort World Manila». È quanto scrive su Twitter Rita Katz, direttrice di Site, il gruppo con base negli Stati Uniti che si occupa di monitorare le attività dei jihadisti online. Nella regione di Marawi negli ultimi giorni è stato schierato l'esercito contro i militanti legati allo Stato islamico. Il resort si trova vicino all'aeroporto internazionale di Manila e all'interno del complesso, oltre che hotel di lusso e ristoranti, c'è il più grande casinò del Paese. Da maggio di quest'anno l'esercito è impegnato in una battaglia contro i gruppi islamisti legati allo Stato islamico nell'isola di Mindanao e il presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, ha dichiarato la legge marziale nell'area. Dal Resorts World Manila nelle Filippine, dove sono stati uditi spari ed esplosioni, si vede uscire del fumo. È quanto riferisce la Cnn Filippine, che cita un testimone secondo cui ad aprire il fuoco sarebbe stato un uomo a volto coperto. Il resort è al momento in lockdown, il che significa che nessuno può entrare dall'esterno e nessuno che si trova all'interno può uscire. Turisti in fuga dai balconi. Ci sono dei feriti.