La bara della nostra storia

La bara della nostra storia

20.12.2017 - 11:51

0

Non abbiamo una grande considerazione della nostra storia e la vicenda del rientro delle spoglie del Re Vittorio Emanuele III in Italia ne è un’emblematica conferma. In primo luogo i diretti interessati fanno di tutto per farsi male da soli. Leggendo i giornali scopriamo di dissidi fra le sorelle Savoia di una che decide il trasporto senza dire nulla all’altra, del marito di una delle medesime che parla di collezione da completare al Pantheon? Insomma, una bega familiare, l'ultima di tante in cui i rami dei Savoia si sono esibiti negli anni, e una dinastia regale assimilata all'album delle figurine dei calciatori o alla raccolta dei francobolli. E che dire del fuoco di sbarramento automatico contro la possibilità di una tumulazione nel Pantheon che si è levato dalle postazioni più diverse, tutte certo con una loro giustificazione, l’Anpi, l’Istituto Storico della Resistenza, la comunità ebraica di Roma, il sindaco della Capitale, il Presidente del Senato? Scempio inammissibile, inopportunità, profonda indignazione, al massimo un gesto di compassione. Tutto ciò, alla fine, è solo colore, cronaca, riflesso condizionato su cui forse non varrebbe nemmeno soffermarci se non stessimo parlando una cosa molto seria e che tutti - proprio tutti - ci riguarda, il rapporto tra noi e la nostra storia, il nostro essere alla fine di un tragitto di secoli e millenni che ci ha prodotto così come siamo, con tutte le contraddizioni, i problemi, i paradossi ricorrenti, i luoghi comuni che ci caratterizzano. La bara di Vittorio Emanuele III solleva, e di questo almeno gli va dato atto, la questione della nostra memoria storica. Il problema è che ci svegliamo all'improvviso, che occorre una scossa esterna e occasionale per guardare all’indietro e lo facciamo sull’onda della polemica immediata, senza nemmeno provare a saltare di livello, a fare cioè di un accadimento contingente lo spunto per una riflessione più larga e profonda. Cosa percepiscono le generazioni più giovani di questa rissa? Già a scuola faticano a entrare in contatto con il tempo che li ha preceduti e, una volta fuori, sono in tanti che hanno lacune estese se solo vengono messi di fronte all’8 settembre, al 25 luglio, alla marcia su Roma, alle leggi speciali, alla prima e pure alla seconda guerra mondiale, ai vent'anni venti del regime fascista. Non dico di andare più indietro, Risorgimento, Unità d’Italia, Rivoluzione Francese, la scomposizione secolare della penisola in pezzi che hanno dovuto attendere il 1861 per mettersi insieme. Credo che se domandassimo in giro che era Vittorio Emanuele III riceveremmo risposte allarmanti. Non si tratta di colpevolizzare, piuttosto sarebbe il caso di fare un serio ragionamento sul modo in cui la storia - la nostra storia e quella del mondo, tanto per non essere provinciali - entra nei programmi scolastici. E’ possibile che uno studente, dopo cinque anni di elementari, tre di medie e cinque di superiori, esca dalle aule senza una mappa in testa di ciò che accaduto nei secoli e nei millenni? Dobbiamo aspettare che a ciò provvedano wikipedia e qualche navigazione, per i volenterosi, fai da te? E poi i luoghi comuni! Possibile che non si riesca ad accendere un dibattito storico-culturale serio e che ci si ritrovi sempre presi in una guerra per bande mediatico-politiche? Possibile che non si riesca a mettere in piedi un lavoro di contestualizzazione e di conoscenza, senza ridurlo a dove piazzare una bara? Il sangue e il dolore della storia non sono un ostacolo, ma una ragione in più per cominciare finalmente a capire.

guidobarlozzetti@tin.it

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Zelensky in Polonia: sovietici collusi con Germania nazista

Zelensky in Polonia: sovietici collusi con Germania nazista

Varsavia, 28 gen. (askanews) - In visita di Stato in Polonia per celebrare il 75esimo anniversario dalla liberazione di Auschwitz, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha fatto infuriare il Cremlino, per avere affermato che la collusione sovietica con la Germania nazista portò allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale. "La Polonia e i polacchi sono stati i primi ad avvertire le conseguenze ...

 
Nuovi investimenti per la ricerca sull'Alzheimer da Airalzh Onlus

Nuovi investimenti per la ricerca sull'Alzheimer da Airalzh Onlus

Roma, 28 gen. (askanews) - Nuovi investimenti per la ricerca sulla malattia di Alzheimer, grazie alle donazioni private, arrivano da Airalzh Onlus. Airalzh, con la partnership di Coop, che in tre anni ha finanziato 75 borse di studio, ha creato una rete di giovani ricercatori in tutta Italia. Oltre 110 articoli scientifici pubblicati per studi di eccellenza, come quello sui solchi cerebrali per ...

 
Il piano di pace in Medio Oriente di Trump: soluzione 2 Stati

Il piano di pace in Medio Oriente di Trump: soluzione 2 Stati

Washington, 28 gen. (askanews) - Un piano di pace che prevede la creazione di uno Stato palestinese, con Gerusalemme est come capitale, e il riconoscimento della sovranità israeliana sulle colonie in Cisgiordania. Un obiettivo da realizzare con negoziati nell'arco di quattro anni. E' il piano di pace in Medio Oriente presentato dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, nel corso di una ...

 
Siria, le forze del regime sono entrare a Maaret al Numan

Siria, le forze del regime sono entrare a Maaret al Numan

Damasco, 27 gen. (askanews) - Le forze del regime siriano sono entrate a Maaret al-Numan. Le immagini della agenzia di stampa di regime Sanaa mostrano unità dell'esercito siriano muoversi tra le macerie della città che ha una grande importanza simbolica e strategica. Si trova infatti nell'ultima roccaforte del Paese in mano all'opposizione, ormai deserta dopo mesi di bombardamenti. Maaret al ...

 
Video Taylor Mega super sexy, fisico da urlo: alle Maldive in mini bikini e frecciate velenose

Social

Video Taylor Mega super sexy, fisico da urlo: alle Maldive in mini bikini

Video da urlo e foto sexy in quantità sul profilo Instagram di Taylor Mega, 2.4 milioni di follower. La modella e showgirl sta trascorrendo un periodo di vacanze alle Maldive ...

28.01.2020

Festival di Sanremo, Elettra Lamborghini si incorona regina e sfoggia il prosperoso seno. Ecco la sua canzone

Social

Sanremo, Elettra Lamborghini si incorona regina e sfoggia il seno

Elettra Lamborghini regina della musica. Di sicuro è la sua aspirazione. Sul profilo Instagram, infatti, pubblica una foto in cui indossa una vistosa corona e mostra il suo ...

28.01.2020

Grande Fratello Vip, Wanda Nara in completo latex nero alla corte di Alfonso Signorini

Televisione

Grande Fratello Vip, Wanda Nara in completo latex nero alla corte di Alfonso Signorini

Wanda Nara ha scelto un vestito in latex nero per la puntata di lunedì 27 gennaio del Grande Fratello Vip. Pantaloni strettissimi, body e una giacca grigia. Ovviamente scarpe ...

28.01.2020