Il Campidoglio e le sue oche

IN FONDO AL POZZO

Il partito che si rompe e la protesta dei tassì

22.02.2017 - 15:07

0

Largo del Nazareno, Roma.
La Direzione del PD è riunita per discutere del congresso prossimo venturo e per arginare, forse fuori tempo massimo, la scissione.
E intanto, davanti all'ingresso, i tassisti romani protestano contro un emendamento al decreto Milleproroghe - supercontenitore di tutto e di più - che comporterebbe la liberalizzazione della loro attività. Con l'ombra che si allunga dei famigerati Uber e Ncc.
Dentro, va avanti un'altra puntata della psicodramma politico di un partito che si rompe: chi vorrebbe restare, meglio se tutti insieme, chi ha deciso di andarsene, chi con un piede fuori non rinuncia a candidarsi al congresso, Chi si è rotto le palle, chi non viene, chi non si fa vedere, chi non si farà vedere più..
Basta scorrere le parole: tradimento, coerenza, ricatto, comunità, ragioni fondanti, il nostro popolo.., per capire che siamo a un altro passaggio, un altro bozzolo da cui non sappiamo quale creatura uscirà fuori. Una macchina si è messa in moto e forse è anche più forte delle intenzioni dei passeggeri e di chi la guida, la scissione - questa evidente - tra chi si sforza di richiamare all'unità e chi invece ha rotto i ponti.
Fuori, le urla irridenti, le braccia irrigidite, le bombe-carta, le cariche della polizia, i tassisti in sciopero da giorni che difendono la loro licenza e non hanno nessuna intenzione di confrontarsi con la liberalizzazione dei servizi prevista da una direttiva europea firmata Bolkestein.
E' un'istantanea del momento del Paese e del groviglio di contraddizioni in cui si è avvolto. Il principale partito (almeno finora), quello che sostiene il governo arriva a una resa dei conti, dopo mesi estenuanti di contrapposizione fra il segretario e la minoranza, e il principio democratico per cui ci si confronta e la maggioranza vince non regge più, perché il dissenso è troppo profondo, perché io pensavo che le ragioni che hanno fatto nascere il partito erano altre, perché il segretario è un intruso, perché non volete confrontarvi ma volete eliminarmi.. Ci sono gli odi personali, ormai troppo radicati, mors tua vita mea, ci sono motivazioni politiche, la sinistra che vuole essere sinistra dura e pura, e la sinistra che vuole aprire al centro e guarda fuori del recinto tradizionale, la sinistra che accusa l'altra sinistra di non essere più sinistra, e quella che non sarebbe più sinistra che rinfaccia a quella che si pretende tale il massimalismo paralizzante e pregiudiziale.
E sullo sfondo un riflesso condizionato, non solo della sinistra italiana, certo, ma fortemente presente nella nostra tradizione, la voglia di dividersi e di delegittimare l'avversario, la divisioni fra quelli che si pretendono coerenti e i traditori che corrompono gli ideali, fra i pragmatici che mettono il governo davanti a tutto e i nostalgici che continuano a sentirsi sempre all'opposizione, meglio lasciare il governo a un avversario piuttosto che un traditore, in un cortocircuito di alibi reciproci.
E i tassisti? Nessuna voglia di discutere, un no secco, una falange compatta e incazzata che si chiude a testuggine, a difesa di quello che per loro è una garanzia e per il mondo che diventa globale un privilegio. E la Sindaca di Roma che accoglie la protesta di un servizio pubblico, che gli blocca la città..
Oggi, in questo giorno, l'Italia che vediamo è quella delle corporazioni blindate del "boia chi molla" e di un partito che si sfascia, del muro contro muro e del (non)c'eravamo tanto amati, della rabbia, dell'odio e del rancore.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Berlusconi acclamato a Ravenna: "Silvio, Silvio". E lui scherza: "Sono io"

Berlusconi acclamato a Ravenna: "Silvio, Silvio". E lui scherza: "Sono io"

(Agenzia Vista) Ravenna, 24 gennaio 2020 Berlusconi acclamato a Ravenna: "Silvio, Silvio". E lui scherza: "Sono io" Così il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, intervenuto dal palco di Ravenna dove il centrodestra unito ha chiuso la campagna elettorale in Emilia-Romagna a sostegno di Lucia Borgonzoni. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Salvini: "In Emilia-Romagna stravinciamo, poi mandiamo a casa il Governo"

Salvini: "In Emilia-Romagna stravinciamo, poi mandiamo a casa il Governo"

(Agenzia Vista) Ravenna, 24 gennaio 2020 Salvini: "In Emilia-Romagna stravinciamo, poi mandiamo a casa il Governo" "In Emilia-Romagna stravinciamo, poi mandiamo a casa il Governo". Così il leader della Lega Matteo Salvini, intervenuto dal palco di Ravenna dove il centrodestra unito ha chiuso la campagna elettorale in Emilia-Romagna a sostegno di Lucia Borgonzoni. Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
Meloni ripete il suo tormentone a Ravenna: "Sono Giorgia e sono pronta a governare il Paese"

Meloni ripete il suo tormentone a Ravenna: "Sono Giorgia e sono pronta a governare il Paese"

(Agenzia Vista) Ravenna, 24 gennaio 2020 Meloni ripete il suo tormentone a Ravenna: "Sono Giorgia e sono pronta a governare il Paese" "Sono Giorgia e sono pronta a governare il Paese". Così la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, intervenuta dal palco di Ravenna dove il centrodestra unito ha chiuso la campagna elettorale in Emilia-Romagna a sostegno di Lucia Borgonzoni. Fonte: Agenzia ...

 
Meloni: "Lunedì citofoniamo a Conte, gli chiediamo se sta facendo gli scatoloni"

Meloni: "Lunedì citofoniamo a Conte, gli chiediamo se sta facendo gli scatoloni"

(Agenzia Vista) Ravenna, 24 gennaio 2020 Meloni: "Lunedì citofoniamo a Conte, gli chiediamo se sta facendo gli scatoloni" "Lunedì citofoniamo a Conte, gli chiediamo se sta facendo gli scatoloni". Così la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, intervenuta dal palco di Ravenna dove il centrodestra unito ha chiuso la campagna elettorale in Emilia-Romagna a sostegno di Lucia Borgonzoni. Fonte: ...

 
Video Belen Rodriguez gioca a fare la topolina con Santiago. Vacanze a Disneyland con figlio e marito

Social

Video Belen Rodriguez gioca a fare la topolina con Santiago. Vacanze a Disneyland con figlio e marito

Belen Rodriguez gioca a fare la topolina con il figlio Santiago. C'è tutto l'amore della famiglia De Martino nel video postato su Instagram dalla showgirl argentina. Dietro ...

24.01.2020

Alessia Marcuzzi a Londra. Blitz in Inghilterra per un nuovo tatuaggio? Il sospetto dopo una foto su Instagram

Social

Alessia Marcuzzi a Londra. Blitz in Inghilterra per un nuovo tatuaggio? Il sospetto dopo una foto su Instagram

Un tatuaggio per Alessia Marcuzzi? Probabilmente sì, almeno a giudicare dalla foto che la presentatrice e showgirl posta sul suo profilo Instagram. Lo scatto è letteralmente ...

24.01.2020

Video Cecilia Rodriguez, risveglio pieno d'amore nella casa del fidanzato Ignazio Moser: "Con lui ovunque"

Social

Video Cecilia Rodriguez, risveglio pieno d'amore nella casa del fidanzato

Cecilia Rodriguez, un risveglio pieno d'amore nella cascina del fidanzato Ignazio Moser. I due sempre più inseparabili: si sono conosciuti nel 2017, nella casa del Grande ...

24.01.2020