Com'è difficile spiegare

Com'è difficile spiegare

18.01.2017 - 11:14

0

Cerchiamo una spiegazione. Succede ogni volta che un accadimento si presenta all’improvviso con una violenza così estrema e cieca da sconvolgere il quadro, rivelare una crepa terribile e confermare, forse, un oscuro presentimento. Figli che uccidono i genitori, è la sintesi brutale dei titoli sul delitto compiuto dai due ragazzi sedicenni di Pontelangorino, nel Ferrarese, il figlio che lo ha progettato e l'amico che lo ha compiuto.
Cerchiamo una spiegazione e convochiamo chi ha i saperi e le esperienze che dovrebbero servire a trovare un filo. Lo psicologo, lo psichiatra, il sociologo, il preside, il criminologo, il magistrato dei minori, il prete.., parlano, discutono, a volte si contestano l’uno con l’altro, e ne ricavi una doppia impressione sul modo di porsi rispetto alla vicenda, da un lato, la preoccupazione di non generalizzare, perché quel caso è quel caso, con la singolarità irriducibile di una situazione specifica, dall'altro, il contrario, e cioè una sorta di procedimento indiziario che, pur riconoscendo la particolarità di quello che è successo, vi ritrova i segni, i sintomi, le evidenze di un malessere diffuso, di una contraddizione che riguarda il tessuto profondo dei rapporti, una lacerazione che taglia le generazioni. Sono mostri quei ragazzi oppure portano all'estremo qualcosa che è diffuso e non appartiene soltanto a loro? Impersonano una patologia o ci sbattono in faccia un orrore che ci riguarda tutti? Si discute, chi professando sgomento, chi applicando con sicumera i propri paradigmi, chi - a volte capita - confessando una responsabilità, perché il ruolo dell’esperto o del competente può diventare un alibi e far dimenticare che un professionista ha anche una collocazione sociale e familiare che lo attraversa e con cui dovrebbe fare i conti. E' bene sottolinearlo, perché in questa storia forse con troppa disinvoltura ci si siede su una poltrona in uno studio tv o davanti a un computer per tirare giù “comodamente” la propria opinione. Come sto facendo in questo momento, mentre sto scrivendo quello che state leggendo.
Alla fine si resta storditi, come è fatale che sia quando la spiegazione non può che constatare la propria impotenza di fronte alla complessità della vita, alla molteplicità delle sue facce, all’illusione perbenista con cui troppo spesso facciamo finta di non vedere e non sentire, e facciamo di tutto per non far crollare il quadretto. Oppure, al contrario, ci abbandoniamo alla deriva catastrofica, dello sfascio a tutti i livelli, della decadenza inarrestabile, della crisi irreversibile.
Non ho spiegazioni e non lo dico per negare l’impegno e la competenza di chi prova a darne una, a svolgere un ragionamento che sottragga alla spirale distruttiva delle emozioni a pelle, della pancia che rigurgita forse con la stessa rabbia e indifferenza che poi troviamo in certe efferatezze.
Voglio soltanto limitarmi a dire che invece delle parole distanti e astratte che riempiono questa comunicazione “alla moda” sui delitti - figli che uccidono i padri e le madri, madri che uccidono i figli, mariti che uccidono le mogli, spasimanti che massacrano donne che dicono no... - bisognerebbe impegnarsi a dare più spessore alle nostre parole, nei contesti più vari e diversi in cui ci troviamo, a casa, nell'aula di una scuola, sul posto di lavoro, nella strada, a un semaforo..., a recuperare l’esperienza dei sentimenti rispetto all’artificialità del virtuale. E soprattutto a liberarci della comodità delle formule e degli schemi per ricordarci di quanto la (nostra) vita non sia e non possa essere un teorema o un’equazione infallibile.
Ma forse, per quanto a rovescio, anche questa è solo una consolatoria e anche un poco moralistica.. spiegazione.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Wonder woman 1984", il primo trailer italiano con i nuovi nemici

"Wonder woman 1984", il primo trailer italiano con i nuovi nemici

Roma 9 dic. (askanews) - Gal Gadot torna nei panni della supereroina della DC Comics con "Wonder woman 1984", e con le sue avventure ci riporta negli anni Ottanta. Anche nel nuovo film dietro la macchina da presa c'è la regista Patty Jenkins, a cambiare sono i nemici di Wonder woman, che saranno Max Lord, interpretato da Pedro Pascal, e The Cheetah, interpretata da Kristen Wiig. Nel 2017 il primo ...

 
"Prigioniera nel tuo nido", il video del nuovo singolo di Spagna

"Prigioniera nel tuo nido", il video del nuovo singolo di Spagna

Roma, 9 dic. (askanews) - È online il videoclip di "Prigioniera nel tuo nido", terzo singolo estratto da "1954", il nuovo album di Ivana Spagna. "È un brano del grande Luca Chiaravalli - racconta Ivana Spagna - quando l'ho ascoltato la prima volta l'ho sentito subito mio, mi sono emozionata. L'ho voluto nel disco senza nessun dubbio, sono quelle situazioni in cui capita di ritrovarsi totalmente ...

 
Su History "La strage di piazza Fontana" con documenti esclusivi

Su History "La strage di piazza Fontana" con documenti esclusivi

Roma 9 dic. (askanews) - A 50 anni dall'attentato alla Banca Nazionale dell'Agricoltura di Milano, l'11 dicembre alle 21.50 il canale tv History manda in onda il documentario "La strage di piazza Fontana". Si tratta del tentativo di ricostruire quella intricata, tragica vicenda, grazie anche ad un accesso esclusivo ai documenti dell'Archivio di Stato di Perugia e alle interviste ai protagonisti ...

 
Doping, Russia bandita da Olimpiadi e Mondiali per 4 anni

Doping, Russia bandita da Olimpiadi e Mondiali per 4 anni

Mosca, 9 dic. (askanews) - La Russia non potrà partecipare alle Olimpiadi e ai principali tornei internazionali, campionati del mondo compresi, per 4 anni. A partire dall'Olimpiade imminente, Tokyo 2020, la prima a cui gli atleti russi non potranno partecipare, seguita dai Giochi invernali di Pechino nel 2022. Lo ha deciso l'Agenzia mondiale antidoping (WADA) che accusa Mosca di aver falsificato ...

 
Wanda Nara, sexy foto spaziale su Instagram: "Si vive una volta sola, ma..."

Social

Wanda Nara, sexy foto spaziale su Instagram: "Si vive una volta sola, ma..."

Wanda Nara sempre più scatenata. La moglie del calciatore Mauro Icardi, passato quest'anno dall'Inter al Paris Saint Germain, mamma di cinque figli, ma un fisico da fare ...

09.12.2019

Non è l'Arena, Alba Parietti e il misterioso fidanzato spagnolo. Lei: "Mai un torero, sto sempre col toro"

Televisione

Video Alba Parietti e il misterioso fidanzato: "Mai un torero, meglio il toro"

A Non è l'Arena, nel corso della trasmissione dell'8 dicembre, il conduttore Massimo Giletti "pizzica" la sempre sexy Alba Parietti con una battuta: "Lo so che c'è uno ...

09.12.2019

Tommaso Paradiso a Che tempo che fa. Chi è il cantautore, le sue passioni e il suo amore Video

Musica

Video Tommaso Paradiso a Che tempo che fa. Chi è il cantautore, le sue passioni e il suo amore

Non avere paura è il primo singolo pubblicato da Tommaso Paradiso, già leader di Thegiornalisti, gruppo che ha lasciato a settembre 2019. Il cantautore, compositore e ...

08.12.2019