Consiglio lampo a Tuscania, esposto al prefetto

TUSCANIA

Maggioranza in crisi, bilancio a rischio

10.03.2019 - 20:16

0

Naviga in acque sempre più agitate, sul finire della consiliatura, l’Amministrazione guidata dal sindaco di centrodestra Fabio Bartolacci. Tanto che adesso c’è il serio pericolo che non venga approvato il bilancio, il quale, come si sa, va portato in Consiglio entro la fine di questo mese.

Di fatto, Bartolacci in questo momento non avrebbe più la maggioranza. E infatti il Consiglio comunale della settimana scorsa, convocato per discutere argomenti di ordinaria amministrazione, si è potuto svolgere soltanto in seconda convocazione, quando, per regolamento, per non mandare deserta la seduta, basta un terzo dei consiglieri.

Al primo cittadino sono venuti meno i voti di Vincenzo Potestio e Franco Ciccioli e dunque la validità dell’assemblea è stata garantita dalla presenza di cinque rappresentanti di maggioranza (oltre al sindaco) e di uno di minoranza. Il disimpegno di Potestio e Ciccioli è giunto al termine di un lungo periodo di polemiche in seno alla coalizione. Polemiche che sembrano in questa fase destinate a subire un’ulteriore escalation visto proprio l’approssimarsi dell’appuntamento elettorale.

Bartolacci, come già annunciato da tempo, si ripresenta. Guiderà però, a meno di sorprese dell’ultimo momento, un’alleanza limitata solo a una parte di Forza Italia e a Fratelli d’Italia. A vuoto finora tutti i tentativi di inglobare anche la Lega, che conferma infatti l’intenzione di correre da sola. Al Carroccio a quanto pare non sarebbero bastate e non basterebbero le rassicurazioni arrivate proprio dal sindaco, che, per mettersi al riparo dalle beghe tra i partiti, gioca la carta dell’indipendente di centrodestra, dell’uomo sopra le parti che si fa garante degli equilibri della coalizione.

Sul fronte opposto si va delineando una vasta coalizione che sembra voglia inglobare tutti, al di là delle sigle, in un progetto civico che superi i tradizionali steccati ideologici. Dalla destra alla sinistra, passando per il centro, la parola d’ordine è solo una: voglia di lavorare per il paese indipendentemente dalle provenienze ideologiche di ognuno. Nel progetto anche quella parte di Forza Italia, rappresentata da Roberto Staccini, che non si riconosce più nel sindaco uscente.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Scissione Pd, Renzi: "Restituire alla politica la gioia, Pd modello novecentesco"

Scissione Pd, Renzi: "Restituire alla politica la gioia, Pd modello novecentesco"

(Agenzia Vista) Roma, 17 settembre 2019 Scissione Pd, Renzi: "Restituire alla politica la gioia, Pd modello novecentesco" Matteo Renzi lascia il Pd, l'ex premier annuncia: "i gruppi parlamentari nasceranno già questa settimana. Zingaretti non avrà più l'alibi di dire che non controlla i gruppi del Pd perché saranno 'derenzizzati'. La decisione comunicata telefonicamente anche al premier Conte / ...

 
Scissione Pd, Renzi lancia 'Italia Viva', la sede sarà in via Frattina? Voce ai commercianti

Scissione Pd, Renzi lancia 'Italia Viva', la sede sarà in via Frattina? Voce ai commercianti

(Agenzia Vista) Roma, 17 settembre 2019 Scissione Pd, Renzi lancia 'Italia Viva', la sede sarà in via Frattina? Voce ai commercianti Matteo Renzi lascia il Pd, l'ex premier annuncia: "i gruppi parlamentari nasceranno già questa settimana. Zingaretti non avrà più l'alibi di dire che non controlla i gruppi del Pd perché saranno 'derenzizzati'. La decisione comunicata telefonicamente anche al ...

 
Gig-economy, Treu (Cnel): "Avvieremo interlocuzione con protagonisti e faremo proposte"

Gig-economy, Treu (Cnel): "Avvieremo interlocuzione con protagonisti e faremo proposte"

(Agenzia Vista) Roma, 17 settembre 2019 Gig-economy, Treu (Cnel): "Avvieremo interlocuzione con protagonisti e faremo proposte" Il convegno promosso dal Cnel: 'I lavoratori nella gig economy - Politiche regionali e casi aziendali in relazione al DL 101/2019 e alla contrattazione collettiva'. Il presidente del Cnel, Tiziano Treu Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Caffeina, divorzio da Viterbo: il Christmas Village emigra

Cultura

Caffeina, divorzio da Viterbo: il Christmas Village emigra

''Non ci sono le condizioni per fare il Christmas Village a Viterbo anche per il 2019". Caffeina prende cappello e va in esilio. Il presidente della Fondazione Carlo Rovelli, ...

08.09.2019

Francesca Lotta vince il premio dedicato a Mia Martini

SUTRI

Francesca Lotta vince il premio dedicato a Mia Martini

La splendida voce di Sutri, quella di Francesca Lotta, ha vinto la quinta edizione del Premio “Mimi Sarà” per la categoria over 40. La finale si è svolta domenica scorsa a ...

05.09.2019

Santa Rosa

PILASTRO

Il trasporto
della Minimacchina

Il trasporto della Minimacchina di Santa Barbara

25.08.2019