Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Fitofarmaci, ecco cosa rischiamo"

Evandro Ceccarelli
  • a
  • a
  • a

 “Quando si utilizzano sostanze chimiche come diserbanti, pesticidi e fertilizzanti c'è sempre da essere molto preoccupati. Ormai decenni di studi scientifici, sempre più numerosi, rigorosi, ne hanno evidenziato gli effetti tossici, cancerogeni, neurodegenerativi e di interferenza endocrina soprattutto per quanto riguarda le tireopatie e il diabete mellito”. A parlare è Antonella Litta, medico di medicina generale, specialista in reumatologia e referente dell'associazione italiana medici per l'ambiente (Isde), che su questi temi – dall'uso dei pesticidi all'arsenico nelle acque, passando per l'inquinamento dei laghi – si batte da anni. “Si tratta di un problema di grande rilevanza per la salute pubblica - sottolinea la Litta - in quanto l'esposizione cronica non riguarda più solo gli addetti all'agricoltura ma l'intera popolazione attraverso il cibo, l'aria e l'acqua”. (servizio completo sul Corriere di Viterbo del 27 agosto 2017)