Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

La Tuscia nella morsa del caldo

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Per martedì 1 agosto è previsti picchi di oltre 30 gradi e domani la Tuscia sarà ancora più rovente. Per la giornata del 2 agosto infatti la città di Viterbo è stata inserita tra le città da “bollino rosso” con l'allerta a “livello 3” (il più alto, con possibili effetti negativi sulla salute di tutte le persone, non solo dei sottogruppi a rischio come anziani, bimbi piccoli e affetti da patologie croniche) con una temperatura percepita di 39 gradi. Il 1 agosto invece diverse città, compresa Viterbo, saranno un gradino sotto, al “livello 2”, con condizioni meteorologiche che possono rappresentare un rischio per la salute. In particolare per le persone anziane, i neonati e i bambini, le donne in gravidanza, le persone affette da malattie croniche (quelle cardiovascolari, diabete, insufficienza renale, morbo di Parkinson, per citarne alcune), le persone con disturbi psichici, quelle con ridotta mobilità o non autosufficienti, le persone che assumono abitualmente farmaci per le loro patologie. Ed anche persone che fanno uso di alcol e sostanze stupefacenti. Nell'elenco inoltre le persone, anche giovani, che fanno esercizio fisico o svolgono un lavoro intenso all'aria aperta. Già nella giornata del 31 luglio ci sono state numerose chiamate al 118 per dei malori o malesseri legati al caldo. Durante le ore più calde si sono intasati anche i centralini delle guardie mediche e sono diverse le persone, in particolar modo anziani, che si sono rivolti alle farmacie per dei malesseri. ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 1 AGOSTO E NELL'EDICOLA DIGITALE