Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Anziana morta per una piaga, archiviate le accuse ma il figlio annuncia battaglia

default_image

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Archiviata l'indagine per omicidio colposo a carico di una dottoressa che era finita sotto inchiesta per la morte di un'anziana uccisa da un'infezione scatenata da una piaga su un tallone. Nei giorni scorsi il gip Stefano Pepe, sciogliendo la riserva, ha respinto l'opposizione presentata dal figlio della vittima, il signor Giorgio Bernardi che su questa vicenda ha presentato diverse querele. Il pm Fabrizio Tucci infatti aveva chiuso l'indagine chiedendo l'archiviazione delle accuse mosse alla dottoressa che guidava l'equipe di assistenza domiciliare che si prendeva cura dell'anziana, morta all'ospedale di Bracciano per delle complicazioni legate a un'infezione. MORTA PER UNA PIAGA, LA PERIZIA NEL PROCESSO CIVILE ANZIANA MORTA PER INFEZIONE, CHIESTO UN MAXI RISARCIMENTO Tuttavia l'esito dell'inchiesta non ha soddisfatto il figlio dell'anziana che venerdì scorso ha formalmente chiesto al pm Fabrizio Tucci la riapertura delle indagini. ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 28 MARZO O NELL'EDICOLA DIGITALE